Bullettino della Commissione Archeologica Comunale di Roma — 22.1894

Page: 355
Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/bcom1894/0388
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Nuove osservazioni sulla origine della cura Tiberis

355

della terminazione compiuta nel 700 (') e nei quali vi è quella
soluzione di continuità che manca nei cippi del 746.

2. Ammesso pure che i curatores riparimi -primi siano i
consoli del 746 (e non è necessario) riesce strano non solo un ri-
facimento di alcuni dei cippi da loro stessi collocati poco tempo
prima, ma che altresì non li abbiano restituiti tutti quanti.

3. La somiglianza, nella forma esterna e nella scrittura, fra
i cippi restituiti e quello posto dai curatores locorum publico*
Mfn iudicandorum L. Asprenate, M. Cornelio Cornuto, L. Vo-
luseno Cattilo, P. Licinio Stolone, C. Pontio Peligno {Notizie
degli scavi, 1886, p. 274) e che appartiene all'età di Tiberio.

Per comprendere la forza e la solidità di queste tre ragioni
addotte dal prof. Vaglieli contro la nostra ipotesi, è necessario
ripigliare in esame la formula controversa curatores riparum qui
primi terminaverunt (al. fuerunt) ex s. c. restituerimt. Essa,
come già avvertii nel precedente mio scritto, è somigliantissima
all'altra dello stesso anno 747: vicomarjistri qui primi magiste-
rium inierunt (al. ministri qui primi inierunt), con la diffe-
renza che mentre quest'ultima è preceduta dai nomi dei vicoma-
gistri primi, i nomi dei curatores primi mancano affatto innanzi
alla nostra. Una ragione di questa mancanza deve esistere, nè
vale, a parer mio, la possibile obbiezione, che, trattandosi nella
nostra formula più che di una vera e propria terminatio, di una
semplice restituzione di cippi, era inutile i curatores primi
avessero indicato i loro nomi, poiché, se non altro, prova il con-
trario, l'esempio, già da me addotto, di Platorio Nepote il quale,
restituendo i cippi collocati da Giulio Feroce, indica il suo nome
nei monumenti che ad esso si riferiscono; e d'altronde sarebbe
strano che quei primi curatores, iniziando i propri lavori, aves-
sero per prima cosa taciuto i loro nomi nei cippi. Ma se

(i) Questo cippo fu stampato con errore tipografico : dove è detto
KEST1TVEVNT deve leggersi RESTITVERVNT.
loading ...