Ficoroni, Francesco de'
I Tali Ed Altri Strumenti Lusorj Degli Antichi Romani — Roma, 1734 [Cicognara, 1651]

Page: 67
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1734/0087
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
DEGLI ANTICHI ROMANI. 67

poichè o n combinavano uniformi a se queste facce
così.

aaaa. bbbb. cccc. dddd.
ed aveansi o quattro Supini, o quattro Conveilx,
ò quattro Coi, o quattro Chii ; ed ecco quattro
diverse combinazioni ; e con ciò quattro tiri. O si
combinavano a due per sorte, come due Conveilì,
e due Supini, due Coi, e due Chii per quaterna-
rio, così

aabb. aacc. aadd.
bbcc. bbdd. ccdd.

ed erano altri sei diversii tiri. O sì componevano
i quaternarj con due facce uniformi, e due diffor-
mi tra se, come per esempio due Coi, un Chio,
ed un Supino così .

aabc. aadd. aacd. abbc.
addd. abcc. accd. abdd.
acdd. bbcd. bccd. bcdd.
ed avevansi altri dodici tiri. O i quaternarj com-
binavansi con tre fàcce uniformi, ed una difforme0
aaab. aaac. aaad. abbb.
bbbc. bbbd. accc. bccc.
cccd. addd. bddd. cddd.
ed erano altri dodici tiri. O le facce eran tutte^
diverse, nel quaternario, come

abcd.

e questa combinazione era unica, e perciò un’altro
sol tiro.

Non faccio poi alcun caso del fermarsi, che
potea far II Talo, dritto sopra una delle due sje

L 2 fronti3
loading ...