Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: Widmung_II
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0003
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Patire manisejìe prove 9 anche da quejìa
operetta, che ho l'onore d'umiliarle. Con*
tiene ella delineati gli avanzi più riguar-
devoli dell'Antica Roma, e le Jìngolarità
piti pregiate della moderna ; Ma benché
sprovvijìa di quella erudizione , che non ha
potuto contribuire la corta mente , ed età
mia già cadente, non ha però la/ciato d'ot-
tenere il savore della S* V. nella facoltà
concedutale di portare in sronte l'augujìo
suo Nome, non per altro fine a mio ere*
dere, che per animare quei 9 che più san-
no a tali jìudj, e ricerche 9 alle quali per
avventura può ejjere di qualche utile que-
jìa mia rozza raccolta . Dna sì gran de-
gnazione Jiccome render assi a tutti sempre
più ammirabile , così porge a me oceqjìo-
ne di proteftare col più prosondo nspetto
alla S. V. nel bacio de9 santijsimi piedi
umilijjìme grazie
Di Vostra Santità.

Vmìlìss. 5 Dhotìft* Servo , e Suddito
Fjancesco de' Ficoxoni.
AL
loading ...