Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 23
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0039
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
iano prò,
: > e fatte
0 Per ma,
ae. Sou0)
10 a piedi,
Petto rìj
(Io occhio
* del sui
itivo sussi,
* de' RR,
uiata, e
enendo ì
?era pia,
mmenda-
:ol buco
onata al
Accade-
a Kirke-
che è dì
iomi dal

Libro Primo Capitolo VI. 23
ristaurata dal Santo Pontefice Adriano I. y come vien riferito
da Anastafìo eoa queste , ed altre parole : Diaconum San&a
Dei Genitrici: , femperque Virginis Maria Schola Greca r
qua appellatur Qofmedin y dudum brevetti in adijìciis ex.issen-
tem suk rwnis pojharn ressamami ì$c..
Di detta reitaurazione ne fu di quel tempo incisa la-
memoria in marmo > nel quale si accenna la veduta di dieci
antiche colonne 3 e questo marmo il vede affisso nel muro del
nuovo Portico * la cui Iscrizioue » e prospettiva > facendoci
vedere in qua! mifèria eran ridotte le arti, e i caratteri della
lingua Latina» perciò n' espongo il disegno giusta l'originale*.


is-Jier sce-òT5eNfeTRicis-riìM
Sci^Ni^RiANiPAPeerqi

mtato di
1 coltoli-

o al culto.
to l'Altar
> che di"
ficata>e
ridali-

La prima linea y comprovando le parole suddette d*Ana-
ftasio , può dire :
Jefus Domini y ssi SanBa Dei Genitrici*
Maria Matrix . e la seconda ..
SanBi Domini Hadriani Papa •
Ego Gregorius not. forsè ISsotarius .
Il muro dove è incastrata detta Iscrizione ricuopre > e
naseonde tutte le dieci colonne y eccettuatone la loro som*
mità , e quesla anche venne poi naseosà da sòprapposta fat>
brica Gotica , per la quale servirono di materiale le medesi*
me colonne, che non più appariseono 3 sé noi* che en-
trane
loading ...