Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 30
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0046
License: Public Domain Mark Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
qo Le Vestigia di Roma Antica
(a)J^.vi. al tempo d'Orazio ; il quale pare 5 che sorfè l'accenni con
lìb.u qUefte due parole : Fallacm Circum\. (a) Da quefto sito del
fine di detto Cerchio Massimo , si gode la veduta d'una parte
del Palatino, del quale eccone il disegno »
CAPITOLO VIIL
Pel Colle Palatino, e sue memorie,
TRovaft V altra valle sra detto Palatino 3 e Celio , e da,
quello veniva l'Acquedotto diClaudio3che risalivaful
Palatino^ le cui rovine sono accennate dalla lettera A. con-
giuntevi l'alte rovine di porticine gallerie di non poca fpazio-
sità,dalle quali si gode tutto il sito del già detto Cerchio Maf-
simo , e da effe la nobiltà vedeva le grandiofe Fette, effendovi
congiunta una vecchia Torre ? sacilmente per il Principe .
? Fra li celebrati Èdisicj di quefto Colle è noto per gli
scritti quello del Tempio ci'Apollo Palatino satto da Augu-
ro ? e benché non sé ne fappia il fito, e sé sia la rovina di sor-
ma rotonda segnata B. 9 o altra , non oftante ritrovandomelo
pofto in rame , unito al profpetto del Cerchio Maflìmo ? mi
piace d'efporne d'ambidue i seguenti disegni.


Appresso l'Autore

Il primo in moneta di metallo mezzanotta 3 moflra da
un
loading ...