Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 114
Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0150
License: Public Domain Mark Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
11_4 Le Vestigia diRom, Antica
sa di G. PrasTede parimente arrichita di colonne dagli antichi
Pontefici , e sono al numero di trentotto y la piò. parte di
granito > eccetto quattro di Porfido , due del raro bianco ^
e nero , e due piccole di Alabastro Orientale trasparente
nell'Altare detto della Colonna di Grido; ed e la volta del-
la detta Cappella d'antico mosaico ; come pure è ornato di
inosaico istoriato l'arco maggiore della Chiesa > a pie del
quale sono antichi gradini di pietra rossa . Nella Sagrestia è
una Tavola colorita da Giulio Romano rappresentante la fla-
gellazione di Cristo . Nel sinistro lato all'entrare inquesta
Chiesa è affida la lapide di granito y su la quale per peniten-
za dormiva S. PratTede 5 e nel mezzo della Chiesa entro la
bocca di un pozzo si vede la sua figura in atto di premere la
spugna inzuppata del Sangue dei Martiri, che colla fua so-
lcila S. Pudenziana raccoglieva di notte insieme co i Corpi ,
che seppellivan nella loro casa . \uwQ
Poco dislante da quesìa Chiesa fòglie rido la via pubblica
si gode la viltà dello spazioso stradone » che va al Laterano ,
ed ivi a sinistra è l'Arco di Gallieno comporto meramente di
pietre Tiburtine . Indi traversandosi la via pubblica si vede
parimente a sinistra la Chiefa di S. Eusebio de'MonaciCister-
ciensi , ove sono tredici antiche colonne, sei di breccia5
quattro di granito* due di marmo Greco > ed una di cipollino»
CAPITOLO
Delle antiche Chiese di S. Bìhiana, di
S. Croce in Gerusalemme , e di
S.Lorenzo detta suor delle mura*
e loro memorie •


DOve in quella parte termina rEsquilino 5 per breve via
olmata si va all'antica Chiesa di S.Bibiana appartenen-
te alla Basilica di S.Maria Maggiore . Ella è piccola,ma le ra-
rità > che vi si ammirano 3 la rendono sopra d'yoga'-ak-ra con*
C\c\e.m
loading ...