Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: 128
Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0166
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
128 Le Vestigia di Roma Antica
Su la pianura del Quirinale sono la Chiesa di S. Sisto J
e la Villa Aldobrandina ambidue situate su le Terme di Co-
■stantinoyvedendosene la sommità de i portici nella via pubbli^
€2l 9 su' quali vi sono le mura di detta Chiesa , e a pie del
murò moderno della Villa si vede un residud di pavimento di
mosaìco composto di piccoli pezzetti di marmo nero consirnili
all'altre Terme . Anche il contiguo Palazzo Mazzarini in
oggi de' Duchi Rospigliosi è fabbricato su le predette Ter-
lìie ; poiché la defonta lor madre Duchessa Pallavicini di pia
ricordanza facendo fare un braccio di fabbrica furono sco-
perti dei portici consutali a quelli delle Terme di Caracalk j|
e di Tito, colla differenza , che questi y di cui si parla eran 3
tutti dipinti di figure istoriate , le quali al più, che si potè V
furon tagliate , e si vedono nella Galleria di detto Palazzo 3
dopo il quale è la lunga piazza del Palazzo Pontificio.
A linistsa sui giardino del Gontestabil Colonna è ammirabile
il pezzo di marmo Pario servito per un angolo di facciata del
Tempio d'Elagabalo 5 la cui mole è di tale immensità 3 che
supera quello, che sosliene la colonna Trajana. Vi rimane pa-
rimente un fregio scolpito di fogliami di gran mole : nel de-
clivio rimangono altre rovine di dette Terme di Costantino 5
e quivi (ì trovaron quelle statue di lui , e di Costanzo ,
che sono ora nel Campidoglio. Nel fine di dette rovi-
ne erano gli avanzi de i partici 3 che riguardavano il Palazzo
Pontificio 3 i quali per comodo del quartiere de' soldati ven-
nero d'ordine del Sommo Pontefice Innocenzo XIII. fatti ab-
battere colle mine a causa della disficoltà 3 che si trovava per
tagliarli co' ferri , e quefii portici parimente erano simili a
quei delle altre Terme *
Il più d'antichità 3 che in detta Piazza Pontificia si veg-
ga , sono le due statue mezze colossali d'Alessandro Magno
in atto di ritenere il suo Bucefalo , e sono d'eccellente (cul-
tura Greca , non già- di Fidia , e Prasfrtele "i come viene ac-
cennato da moderna iscrizione , che da'dotti vien ripro-
vata 5 mentre il primo di detti scultori era morto molto tem-
po avanti 9 che detto Re nascesle .
Rovine d'edificj non rimangono nel Quirinale * sé noa
che
loading ...