Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: II_066
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0318
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
sm

66 Le Singolarità*di Roma Moderna
di boscaglia è ne i lati ripieno di buiti, nel secondo a
sinistra vi sono esposte molte antiche statue . Dopo le
prime , si vede a delira quella di Nerone vestito da sacerdo-
te 3 ed è particolare . Nel fine è giacente su alta base la (ta-
tua di Sileno , che riposa su l'otre , ed è di scultura Greca ,
Quivi è una bella statua di Mercurio , con in giro alcune
di donne giovani in atto di riguardare verso il Cielo, ma
sé siano Sibille , o altro lo giudichi l'erudito. Traversan-
doli il terzo stradone , a due pad! nella sini/tra si vede la
tetta mezza colorale di marmo nero con gran masia di lunga
capelliatura inanellata intorno della tetta , la quale eiTendo
di espresiione orribile , non son lontano da credere , esser una
di quelle Deità da far paura- al popolo , come ho accennato
nel primo libro in favellando della bocca della Verità . Nel
fine di questo terzo stradone si vede la curiosa statua d'un
Satiro , con sopra un' urna , dove a bassòrilievo è scc lpito un
matrimonio , con sua iscrizione del basso secoìo . Girandoli
pressb il recinto delle mura di Aureliano vi è un' altra grand'
urna, ove è scolpita una battaglia de' Romani 5 e Persiani, di
maniera del tempo d'Àlessandro Severo . Nel calino ultimo
con statue di due filosofi , e vasi di terra cotta da conservar
vino , è ammirabile nella volta la Notte dipintavi dal Guer-
cino . Vi sono poi molti busti, e marmi terminali per l'alerò
stradone , che conduce al palazzo , e alla piazza con fonta-
na ricoperta da un platano . Ivi a destra è una statua di Mer-
curio con espresiione particolare . Del palazzo lascio le anti-
che sculture , che adornano la facciata, come anche le statue
d'Apollo , d'Antonino Pio nel portico , ed altre dell'apparta-
mento ; poiché le più insigni di Greco scalpello sono i grup-
pi delle statue di Peto , e Arria , e della creduta di Papino
e sua madre , ove è inciso il nome Greco di Menelao fruito-
re : due Gladiatori sedenti in atto di riposarsi , uno più bel-
lo dell'altro ristaurato • E' curioso un gran maseherone in
profilo per esser di marmo rosso più vivo del porfido : e fi-
nalmente vi si vede il bel gruppo di Plutone, e Proserpina
scolpito dal Bernini.
La villa Costaguti acconcia per palleggiarvi con puliti
stra-
loading ...