Ficoroni, Francesco de'
Le vestigia e raritá di Roma antica — Rom, 1744 [Cicognara, 3722]

Page: II_071
DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/ficoroni1744/0323
License: Public Domain Mark Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
Libro Secondo Capitolo IX. /t
eruditi possbn divertirli nelli slradoni carrozzabili , nel
giardino d'agrumi, e di fiori (ingoiare , alle fontane , e alla
peschiera , Gli studiosi dell'antiche rarità , e gli amatori dei
disegno goderanno sensibilmente in considerare i bassìrilie-
vi , busti, statue , vasi , e colonne preservate dal corso de8
secoli, e dalla barbarie . Io non intendo di descriverle per-
chè vi vorrebbe un gran volume j onde ne accennerò alcune
poche.
Nella facciata principale è un sol marmo moderno »
che è la (tatua a cavallo di Roberto Malatesta Generale di
Siilo IV., il quale nel territorio di Velletri riportò compita
vittoria contro il Duca di Calabria . Degli antichi busti sono
eccellenti quelli di Trajano, e Adriano, e altri, con statue , e
bassirilievi, alcuni delle feste Circcnsi . A pie del palazzo son
due statue più grandi del naturale di porfido , un vaso sepol-
crale di bella forma con masehere Silene scolpitevi. Nella
prima sala i bassirilievi sopra alle porte sono di migliore
(cultura degli altri . Oltre alli busti moderni de' primi do-
dici Cesari , sono pregiabili due colonne di lumacheila al-
te palmi sedici , quattro di porfido di palmi quindeci : quat-
tro di breccia corallina , due alte palmi sedici , e due alte
palmi diciartette ; essendovene due altre di porfido scannella-
te uniche in tutta l'antichità , essseado alte palmi undici ; le
quali con altre sparse per la villa sono al numero di quaran-
tasette colonne ; ed essendosi detto , che nel palazzo dentro
Roma ve ne siano cento di granito , può ciaseuno considerare
qual ricchezza in quello genere postegga quella casa . Sono
inapprezzabili senza que' di porfido gli antichi vasi d'alaba-
stro Orientale , uno grande , e corpulento , su cui è inciso il
nome di personaggio defonto , e l'altro a guisa di tazza ro-
tonda è sostenuto dalle tre Grazie . Il maggior vaso poi e più
singolare è quello di marmo, che ha all'intorno Sileno ubria-
co con Bacco , e Fauni , e sta sulla loggia .
Delle statue una delle principali è la Giunone di porfido
con vestimento scolpito a maraviglia , e d'una prodigiosa
sottigliezza , ed è più grande del naturale , con testa , mano,
e piedi antichi di marmo Pario. La mezza figura rarissìma di
Sene-
loading ...