Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 3.1893 (1894)

Page: IX
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1893a/0015
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
PREFAZIONE

IX

su di quella e sulle varie questioni ch'essa sollevò profondono tutte le altre iscrizioni ar-
caiche gortynie e d'altre città cretesi, trovate poi. Neil'accingerci però a questo lavoro da
tempo promesso, abbiamo subito sentito quanto utile sarebbe stato il riunire e ordinare in una
sylloge tutte le iscrizioni arcaiche cretesi, che sono (aggiungendo a quelle trovate dall' Halbherr
le poche trovate da altri) più che dugento e piuttostochè dare la Grande Iscrizione da sè
sola, presentarla nel posto che storicamente le spetta in mezzo alle altre, ordinate secondo le
epoche e le località, le quali altre epigrafi tutte potran così figurare e servire come a cor-
redo per la intelligenza e definizione di quella. Tale è la ragione di questo volume, a
complemento del quale speriamo che l'Halbherr possa presto, come promette, aggiungere
la sylloge di tutte le altre iscrizioni cretesi non arcaiche fin qui note e per opera sua o di
altri venute a luce.

Tutte le iscrizioni qui raccolte sono esattamente rappresentate con disegno a fac-simile;
salvo pochissime eccezioni, a suo luogo indicate, tutti i disegni sono a ^ dell'originale,
talché lo studioso può a colpo d'occhio avvertire e discernere le varietà e le affinità nelle
proporzioni della scrittura, così nel tutto come nei vari gruppi di frammenti. Sono inoltre
tutte le iscrizioni accompagnate dalle relative notizie di fatto, dalla nostra lezione e di-
chiarazione quante volte siamo stati in grado di darne. La lezione non dovendo essere
un'altra copia dell'epigrafe, ma una trascrizione dichiarativa di quella con altro sistema
di scrittura, distinzione di parole, interpunzione ecc., non abbiamo esitato a renderla più
perspicua introducendo Y a e 1'?; (salvo i casi in cui i Cretesi stessi si mostrano incerti nel-
l'uso dell'»;, come ^,u«i< o r/,u)?v, Smisi o óiTiXf]i, Xsi- o Xrji- ecc.), troppo bruttamente assurda
parendoci la scrittura è, o, puerile il ripiego di chi segna ?, o anziché w. Invece non
abbiamo osato restituire <f, x, sempre qui rappresentati da u, x, essendo la non distinzione di
quelle aspirate d'accordo colla psilosi dominante in questi dialetti, e certamente più che
un semplice fatto grafico. Neil' accentuare abbiamo voluto applicare, come altri pur fecero,
talune principali norme del dorismo, ma senza dissimularci la incertezza di quell'uso così
in generale, come a Creta particolarmente.

Diamo qui appresso la lista delle pubblicazioni, edizioni, e scritti diversi relativi al sog-
getto del presente volume, comparsi dal 1882 in poi:

Fabricius, E. Gesetz von Gortyn; in Mittheitgn d. deut-
sch. ardi, Jnstituts in Athen IX, 1885, p. 363 sgg.
Notizie, disegno, lezione.

Comparetti, D. Leggi antiche della città di Gortyna in
Creta, scoperte dai D.' Halbherr e Fabricius, lette
ed illustrate da D. C. Firenze 1885. (Dal Museo
ital. di ani. class, voi. I, p. 233-288). Disegno, le-
zione, traduzione, commento.

— Epigrafi arcaiche di Gortyna rinvenute alle Vigle
(Pythion). in Mus. ital. di ani. class. II, p. 181 sgg-.

Comparetti, D. Epigrafi arcaiche di varie città cretesi,
in Museo ital. II, p. 129 sgg.

— Iscrizioni arcaiche rinvenute a Gortyna nei nuovi

scavi presso il Letheo, in Museo ital. II, p. 393 sgg.

— Iscrizioni di varie città cretesi, in Museo ital. II,

p. 669 sgg.

-■ Nuovi framm. d'iscriz. arcaiche del tempio di Apollo
Pythio in Gortyna, in Monumenti antichi pubbli-
cati per cura della B. Accademia dei Lincei, I,
P- 77 sgg.
loading ...