Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi: Antichità del territorio Falisco: esposte nel museo nazionale romano a villa Giulia (Parte prima) — 4.1894 (1895)

Page: 417
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1894/0215
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
417

DELLE TOMBE DI NARCE E DEI LORO CORREDI

418

Tomba 24. Fossa rettangolare con traccie della
cassa di legno e con loculo pel vasellame di corredo.
Devastata in antico, conservava pochi globetti di ambra
e di smalto appartenenti ad un monile, ed alcune cate-
nelle di bronzo in frammenti.

Tomba 25 (N. V). Pozzetto a pianta quadrata,
profondo m. 1,35, largo m. 1,15, con ossuario fìttile
coperto da ciotola pure fittile, chiuso entro custodia
di tufo, e con vasellame di corredo fuori e sopra tale
custodia. Ne fu data la sezione nella fig. 48.

1. Ossuario a copertura rossastra di forma comune
(fig. 104); alt. mm. 142. .

2. Ciotola d'impasto nerastro di forma pare co-
mune (fig. 76).

3. Sopra questa ciotola, come in altri esempì, era
deposta un'ascia di bronzo, lunga mm. 170. È quella
riprodotta nella tav. XII, fig. 3.

4. Dentro 1' ossuario, unitamente agli avanzi del
rogo, erano tre pendagli di bronzo (tav. XI, fig. 18).

5-12. I fittili del corredo funebre erano tutti d'im-
pasto artificiale nerastro e di forme comuni; cioè
due tazze ad alto manico orizzontale (fig. 79, 80) ;
quattro attingitoi due dei quali con corpo a tronco
di cono (fig. 92); ciotoletta a doppia ansa (fig. 93);
boccaletto con ansa obliqua, simile a quelle trovato
nella tomba 11 di questo sepolcreto e rappresentato
nella fig. 183 (N. VII, 9); alt. mm. 154.

Tombe 26-28. Fosse rettangolari devastate in
antico. La prima mostrava quasi a superficie il sarco-
fago di tufo; la seconda manteneva nel fondo una
piccola insenatura, entro cui pare fosse stata depositata
la cassa di legno; la terza era pure con sarcofago
di tufo a tetto testudinato, che si trovò infranto.

Tomba 29. Fossa rettangolare profonda m. 2,20,
lunga m. 3,10, larga m. 2,20, con loculo pel vasel-
lame di corredo e con doppio seppellimento in casse
lignee (fig. 55).

Nello spazio occupato dai due cadaveri si raccol-
sero oggetti di due ornati personali, cioè:

1. Dischetti in lamina di oro con ornati a sbalzo
(tav. IX, fig. 3), adoperati per collana.

2. Pendaglietti di ambra, parimenti usati per col-
lana, altri a mandorla, altri a fusaruola (tav. IX, fig. 20).

Monumenti antichi — Voi. IV.

3. Pendaglietto di smalto scuro con ornati di giallo,
probabilmente usato nel centro della collana.

4. Due fibule ad arco, rivestite con dischi di
ambra, ai cui ardiglioni sono infilati piccoli brac-
cialetti.

5. Due altre fibule di bronzo a sanguisuga, rimaste
aderenti per l'ossido ad un gancio e ad un piccolo
anello pure di bronzo.

6. Altra fibuletta di bronzo a cui aderiscono per
l'ossido l'arco di altra fibula e tre pendaglietti pari-
menti di bronzo (fig. 99 p).

7. Due pendaglietti simili, appesi ad un anello.

8. Due fibule serpentiformi con bottoncini, una
delle quali intiera e l'altra frammentata. Apparten-
gono, con gli oggetti che seguono, al secondo seppel-
limento.

9. Due fibule di bronzo di forma etrusca. Erano
vicine alla coppia delle fibule precedenti, e nel luogo
corrispondente alle spalle del defunto.

10. Due braccialetti di bronzo, di forma solita,
coi capi che si assottigliano e si sovrappongono, uno
intiero e l'altro frammentato; diam. mm. 90.

11. Tre tubetti fusiformi di filo di rame (tav. XI,
fig. 19). Erano anche questi nel punto corrispondente
alla cintura; per cui riceve conferma la ipotesi che
fossero stati adoperati per fermagli (p. 360).

Entro il loculo, di cui una parte andò perduta
per lo scoscendimento delle terre, si recuperarono i
seguenti fittili, di forme solite.

12. Cratere a bulla, a copertura rossa (fig. 104);
alt. mm. 186.

13. Sostegno a copertura rossastra con giro di
grossi bottoni intorno all'orlo ed al piede, inoltre con
un giro di rilievi in forma di rozze àncore; alt.
mm. 319.

14. Tazza di impasto artificiale nerastro su alto
piede, e con giro di bottoncini nel punto del mag-
giore diametro; alt. mm. 123.

15. Rozzo skyphos nerastro ornato con giro di cer-
chietti impressi sulla linea dei manici, e lungo i ma-
nici stessi ; alt. mm. 84. Una delle anse è rotta.

16. Ciotola pure nerastra a due manici, ciascuno
dei quali con tre sporgenze, e con solchi ad angolo
intorno al corpo; alt. mm. 90.

17. Tazza emisferica a copertura rossastra con
orlo piano, decorato superiormente da un giro di perline

27
loading ...