Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi: Antichità del territorio Falisco: esposte nel museo nazionale romano a villa Giulia (Parte prima) — 4.1894 (1895)

Page: 485
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1894/0249
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
485

DELLE TOMBE DI NARCE E DEI LORO CORREDI

486

getti di forme comuni, ima fibula d'argento con arco
ondulato ed uno scarabeo di pasta vitrea, perfettamente
simile a quello riprodotto nella fìg. 178, cioè coi me-
desimi segni, ed ugualmente disposti, i quali non si pre-
stano ad alcuna interpretazione, come dal eh. prof. Schia-
parelli fu notato (p. 380). Vi si trovò finalmente
un'ascia di bronzo, ed una cuspide di lancia in ferro.

Tombe 14-31. Tutte tombe a camera, molte delle
quali a pianta trapezoidale con sarcofago di tufo a
coperchio fastigiato (fìg. 63), ed altre a pianta rettan-
golare con panchine pei letti funebri e con loculi per
le successive tumulazioni.

Si trovarono tutte aperte ed esplorate, senza che
tra i rifiuti si raccogliesse oggetto alcuno degno di
particolare riguardo.

L

Quinto sepolcreto a sud di Pizzo Piede.

Vi si scoprirono due tombe a pozzetto cilindrico,
e ventuno tombe a fossa, altre semplici, altre con
loculo pel vasellame di corredo, altre infine con grande
loculo sepolcrale (fìg. 198).

Essendo molte di esse nella parte più elevata del
colle, dove lo strato del terreno ebbe meno a soffrire
per gli scoscendimenti, rimasero meno esposte alle
ricerche degli scavatori che ci precedettero, anche pel
fatto che mancarono quivi le tombe a camera, le quali,
come a suo tempo fu esposto, attirarono principalmente
la curiosità degli antichi devastatori. Ma non per
questo rimasero tutte immuni.

Tomba 1. Fossa rettangolare, profonda m. 2,00,
lunga m. 3,20, larga m. 1,00. Conservava nel fondo
soltanto alcuni frammenti di vasellame nerastro.

Tomba 2. Fossa rettangolare, profonda m. 3,00,
lunga m. 2,00, larga m. 1,00, con grande loculo sepol-
crale, lungo m. 2,80 (fìg. 59). Essendo stata esplorata
per toglierne gli oggetti preziosi, vi si trovarono solo i
fìttili, posti a capo ed a piedi dello spazio occupato dal
cadavere ed appartenenti ad un corredo piuttosto ricco,
e fatto con vasellame di varia qualità, cioè : a) cratere

a bulla coperto di rosso, su proprio sostegno pure co-
perto di rosso con fori circolari nella bulla, e tagli
verticali nel piede ; b) piccola olpe a copertura nerastra
con linee graffite sul collo; c) grandi tazze nerastre
su alto piede, una delle quali con manico a testa di
ariete (fìg. 81); d) tazze a doppia ansa (fìg. 94);
e) anforette a bulla con anse verticali a nastro (fìg. 103),
una delle quali notevole perchè decorata nel ventre
a circoli graffiti, in luogo delle solite spirali, e nel
collo con motivi ornamentali che imitano alberi di
palme; f) grande coppa su alto piede a copertura
rossa con ornati di bianco ; g) piattinetti su alto piede
pure a copertura rossa con ornati geometrici di
bianco; h) piatti di argilla figulina ornati nel centro
a linee concentriche ed a gruppi di linee radiate sul-
l'orlo; i) grande coppa di argilla figulina, con orlo
riverso, ed ornata a linee di rosso nel corpo, e con
fascia di linee verticali sotto l'orlo.

T o m b a 3. Altra fossa rettangolare, a poca distanza
dalla precedente e delle stesse misure. Conservava gli
ornamenti del cadavere, cioè : a) tre fìbule a navicella
(tav. X, tig. 12) ; b) due braccialetti di bronzo ; e) pen-
daglieli di bronzo e frammenti di anelli; d) fusaruola
di ambra. Restituì inoltre una lancia di ferro.

I vasi del corredo funebre, distribuiti ai lati del
loculo, ripetono le forme note ; cioè : e) cratere a coper-
tura rossa con proprio sostegno rivestito di bianco ed
ornato a motivi geometrici di rosso ; /') attingitoi ne-
rastri, ad alta ansa verticale (fìg. 91) ; g) tazze a
doppia ansa (fìg. 93,94); tre piattinetti a copertura
biancastra con motivi geometrici di rosso ; h) skyphos
di argilla figulina con linee rosse nel corpo, e linee
a zig-zag nella fascia bianca presso l'orlo.

T o m b a 4. Fossa semplice, profonda m. 2,70, lunga
m. 2,30, larga m. 1,10, con residui della cassa di
legno. Nello spazio occupato dal cadavere erano questi
oggetti dell'ornato personale e questi utensili: a) spi-
rali di filo di argento per capelli (tav. X, fìg. 28),
e fìbuletta di oro (ib., fìg. 14) ; b) coppia di fìbule
grandi di bronzo di forma etnisca, ed altra coppia a na-
vicella con dischi di ambra (ib., fìg. 17) ; c) armilla di
filo di rame, e catenelle per pendagli; d) conocchia
a tre branche fatte di lamina di rame (tav. XII,
fìg. 11); e) altri frammenti di lamina metallica uno
loading ...