Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi: Antichità del territorio Falisco: esposte nel museo nazionale romano a villa Giulia (Parte prima) — 4.1894 (1895)

Page: 513
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1894/0263
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
513

DELLE TOMBE DI NARCE E DEI LORO CORREDI

514

Ut

45. Piccola olla, pure a copertura rossa, sulla quale
è rimasto aderente per l'ossido un pezzo di cerchione
in ferro appartenente ad un carro; alt. mm. 145.

46. Due grandi piatti grossolani semplici, a tronco
di cono, ed a copertura rossa ; diam. mm. 370. Uno
di essi è rappresentato nella fig. 116.

47. Due altri piatti a largo orlo e con listello
nel piede ; diam. mm. 290. Uno di essi è rappresen-
tato nella tìg. 117.

48. Altro simile, ma più piccolo; diam. mm. 250.

49. 50. Due piccoli sostegni a copertura bianca
con ornati geometrici di rosso ; alt. mm. 400.

51, 52. Due grandi stamnoi di argilla figulina, or-
nati a fascie di linee rosse ed a zone con ligure di
rozze anitre; il maggiore alto mm. 370.

53. Skyphos di argilla figulina con ornati geome-
trici di rosso-scuro; alt. mm. 110.

54. Due aryballoi di rude impasto quarzoso, de-
corati di sottili linee scure e ricoperti con invetria-
tura verdognola; alt. mm. 72. Uno di essi è rap-
presentato nella fig. 157.

redo ricchissimo di ornamenti d'oro, cioè collane e
grandi fibule con ornati geometrici a granaglie. Vi
fu pure trovato un corredo copioso di vasi a copertura
rossa, con grande cratere e sostegno e con vasi mi-
nori delle forme consuete.

Tomba 121. Fossa rettangolare, lunga m. 2,20,
larga m. 0,80, con avanzi della cassa di legno, dentro
cui il cadavere fu deposto. Nello spazio occupato da
questa si raccolsero armille ed anelli di bronzo, fibule
etrusche, ed una con arco ondulato. A capo ed a piedi
della cassa giaceva un rozzo corredo fittile, cioè : olla
a copertura rossa con proprio sostegno coperto di bianco
con ornati di rosso evanescenti; un bicchiere emi-
sferico su alto piede ; cinque tazze a due anse verticali,
alcune con decorazione di rozze greche graffite, altre
con impressioni circolari; due bicchieri con doppio
manico orizzontale decorati ugualmente ; un'anforetta
a bulla coi soliti fasci di linee e colle solite spirali
graffite, ed una coppa emisferica ad imitazione di
quelle in bronzo (fig. 100).

Tomba 7G. Camera a pianta rettangolare, larga
m. 2,40, lunga m. 2,10, con sarcofago di tufo a coper-
chio fastigiato. Vi si trovarono, lasciativi dai prece-
denti scavatori: a) un braccialetto di bronzo e quat-
tordici fibule a sanguisuga; b) varie ciotolette emi-
sferiche di argilla figulina e di arte nostrale con
ornati geometrici rossi; c) piccolo stamnos pure di
figulina nostrale con decorazione di fascie rosse ; d) e
frammenti di vasi precorinzì.

Tutte le altre tombe che costituiscono il gruppo
inferiore a sinistra della strada (n. 96-124) erano state
parimenti visitate, e solo in poche si raccolsero fittili
e per lo più frammentati e di forme comuni.

Tomba 98. Camera a pianta rettangolare, lunga
m. 2,30, larga m. 2,00, con avanzi di una cassa di
legno. Era stata spogliata completamente; soltanto
come rifiuto vi furono lasciati alcuni fittili, tutti
d'impasto nerastro, cioè : a) oinochoe ovoidale a collo
sottile ; b) attingitoio ad alto collo striato ; c) ciotola
con fondo baccellato; d) tre tazze a manichi verticali.

Tomba 103. Camera a pianta quadrata coi lati
di m. 3,25. Aperta qualche anno fa. restituì un cor-

MoNUMENTI ANTICHI. — Voi. IV.

Tomba 122. Camera a pianta rettangolare, larga
m. 5,30, lunga m. 4,55, con loculi scavati su ciascuna
parete (fig. 70). Si trovò spogliata degli ornamenti
e con numeroso corredo di vasi di bronzo e di terra-
cotta disperso pel pavimento e lungo la via d'accesso.
Sfuggirono alle ricerche dei primi visitatori due orec-
chini d'oro ad anello adorno di filigrane, ed un sem-
plice anello di sottile foglia d'oro. In un angolo re-
stava tuttora in piedi un candelabro di bronzo, alto
m. 1,00, posato sopra tre zampe ferine e termi-
nante al di sopra colle solite branche a punte. Tra il
numeroso vasellame raccolto furono notevoli le conche
di bronzo a pareti robuste ; le oinochoai di bronzo con
orlo e fondo tornito ed anse saldate ; una kelebe greca
a figure rosse, rappresentanti un genio femminile alato
tra due uomini coperti da himation ; un' idria pure
a figure rosse ov'è dipinta la toletta di una donna;
inoltre una kylix con figura virile recumbente sulla
kline, ed altra con uomo ammantato.

Insieme ai vasi dipinti furono trovati molti buc-
cheri comuni, cioè anforette di forma nicostenica;
oinochoe a corpo ovoidale ed a breve orlo; tazze
a calice su piede; kantharoi ad alte anse; e vi si
trovò pure un'anforetta di smalto policromo.

33
loading ...