Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 5.1895

Page: 353
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1895/0187
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
353

NECROPOLI DI NOVILARA

354

nicchiate dallo stesso lato, presentava superiormente
parte del dorso anziché del petto. Inoltre l'avambraccio
destro era ripiegato contro il dorso, e le ossa erano
tutte rivestite da una incrostazione calcarea; il che
prova essere stato il morto ricoperto da un sottile strato
di calce, come spesso si riconobbe nelle tombe del se-
polcreto Servici.
Presso il cranio :

1. Àskos di terracotta grigia con ansa a bottone,
ornato nella parte superiore del ventre e nel bottone con
impressioni di cordicella. Alt. inni. 70; diam. mm. 130.

Sul bacino:

2. Anellino di filo di bronzo. Diam. mm. 25.

3. Spillo di filo di bronzo in tre frammenti. Lungh.
mm. 80.

Al fianco sinistro :

4. Punteruolo di ferro molto corroso dall'ossido.
Lungh. mm. 100.

5. Lama acuminata di coltello di ferro, molto os-
sidata e rotta in quattro pezzi. Lungh. mm. 150.

Tomba 137 (fig. 8, n. 137). Fossa rettango-
lare profonda m. 2,45, lunga m. 1,90, larga m. 1,00
con pareti intonacate di calce ; nel cui fondo giaceva
uno scheletro di uomo col cranio schiacciato, le ossa
in gran parte decomposte e coi femori lunghi m. 0,449,
coperto esso pure da un sottile strato di calce.

Davanti alla faccia:

1. Cuspide di lancia di ferro molto ossidata. Lungh.
mm. 220.

Presso il fianco destro :

2. Corta spada con lama di ferro un poco ricurva,
e guaina di legno e di osso, mancante dell'impugnatura,
ed in pessimo stato di conservazione. Lungh., nello
stato attuale, mm. 400.

3. Easoio lunato di bronzo con manichino munito
di occhiello, e col taglio frammentato e corroso dall'os-
sido. Lungh. mm. 95.

Sopra il bacino:

4. Due spilloni di filo di bronzo ripiegato presso
l'estremità superiore, uno dei quali rotto in due pezzi.
Lungh. mm. 140.

Ai piedi:

5. Uncinello di filo di bronzo. Lungh. mm. 50.

Tomba 138 (fig. 8, n. 138). Fossa profonda
Monumenti antichi. —Voi. V.

m. 1,75 con scheletro di bambino molto decomposto,
i cui femori misuravano iu lunghezza circa m. 0,16.
Sul fianco sinistro :

1. Bottone concavo-convesso di lamina di bronzo,
con picciuolo nella parte concava. Diam. mm. 37.

Accanto al femore sinistro:

2. Uno spillone di filo di bronzo. Lungh. mm. 95.

Tomba 139 (fig. 8, n. 139). Fossa rettango-
lare profonda m. 2,55, lunga m. 1,60, larga m. 0,75 con
scheletro di donna male conservato, i cui femori erano
lunghi m. 0,42 circa.

Al di sopra del cranio :

1. Fibula di ambra a mandorla avente l'armatura
di bronzo frammentata, con due tasselli annulari alle
estremità. Lungh. mm. 50.

Sullo sterno :

2. Fibula di bronzo vuota con tracce di tessuto a
spina conservate per l'ossido. Lungh. mm. 90.

3. Pendaglini romboidali e trapezoidali di ambra.
Lungh. mm. 15.

4. Piccolo fermaglio pure di ambra. Lungh. mm. 20.
Accanto alle tibie :

6. Cantaro di terracotta grigio-scura a pareti sot-
tili con ansa rotta. Alt. mm. 60.
Presso le ginocchia:

6. Cantaro come il precedente pure con un'ansa
rotta. Alt. mm. 60.

7. Askos di terracotta grigia con ansa a bottone,
ornato da impressioni a cordicella, formanti una croce,
con la parte superiore del ventre ornato da zig-zag
pure a cordicella. Alt. mm. 66; diam. mm. 130.

Tomba 140 (fig. 8, n. 140). Fossa rettangolare
profonda m. 2,50, lunga m. 1,48, larga m. 0,72 con
scheletro di donna mediocremente conservato, avente i
femori lunghi m. 0,437. Era in cassa di legno della
quale si riconobbero gli avanzi nel sottile strato car-
bonizzato in cui si decompose. Sulle ossa erano
tracce di calce indurita e di carbone.

Accanto alla'parte superiore del cranio:

1. Askos di terracotta grossolana con un'ansa ci-
lindrica. Lungh. mm. 80, diam. mm. 90.

Presso l'occipite:

2. Due ciotole di terracotta rossiccia d'arte locale
poste l'ima nell'altra: l'esterna un poco lesionata,

23
loading ...