Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 5.1895

Page: 385
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1895/0203
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
.885

NECROPOLI DI NOVILARA

386

Al liancn destro :

9. Moltissime perline di pasta vitrea bianca me-
scolate a residui decomposti di tessuti.

10. Due fermagli di osso, parallelepipedi attraversati
ciascuno da sei fori destinati a collegare le estremità
dei fili delle collane (fig. 68). Lunga, min. 40.

11. Due lamine rettangolari di osso con bordi ri-
levati, muniti internamente di fori passanti. Costitui-
scono anch'esse fermagli per collane, corno i pezzi de-
scritti al numero precedente. Lungh. mm. 85 e 60.

12. Undici cilindretti di osso usati per filo di col-
lana. Lungh. mm. 20.

lo. Trentadue pezzetti di osso in forma di losanga
con foro nella parte superiore, dove era infilato un
anellino che servì per appenderli a collana. Lungh.
del maggiore mm. 80.

14. Una dozzina di pendagli trapezoidali di lamina
di osso, con foro ed anellino di bronzo nell'estremità
superiore. Solo quattro si poterono recuperare iutieri,
gli altri in frammenti. Lungh. mm. 50 e 35.

15. Osso di animale segato ad una estremità e
rotto in due pezzi. Lungh. mm. 110.

16. Occhiello di bronzo a doppio anello da cui
pende una catenella in frammenti a doppia maglia
di bronzo, e un pezzo di ferro corroso dall'ossido e
senza forma.

Vicino ai piedi :

17. Askos fittile di arte rude e con ansa. Alt.
mm. 70.

18. Skyphos pure fittile in gran parte frammen-
tato. Alt. mm. 105.

19. Fusaruola fittile ottagona.

20. Capeduncola di bronzo in frammenti con ansa
ad orecchia. Vi si trovò dentro gran numero di per-
line di pasta vitrea insieme a residui decomposti di
tessuto e filamenti organici.

21. Due anelli di ferro riuniti insieme dall'ossido,
ma rotti in più pezzi. Diam. mm. 145.

22. Tre asticciuole di ferro terminanti superior-
mente con occhiello e collegate ad un avanzo di ca-
tenella di filo di bronzo, molto corrose dall'ossido, ed
una di esse con occhiello spezzato. Lungh. mm. 80.

23. Ciotola ansata di terracotta scura in molti
frammenti.

24. Cantaro di terracotta scura, per metà frantu-
mato. Alt. mm. 65.

Monumenti antichi. — Vol. V.

25. Quattro rocchetti di terracotta scura. Lungh.
mm. 60 e 75.

Tomba 47 (tav. VI, VII, n. 47). Anche questa
tomba aveva presso gli angoli est e sud due cippi
trapezoidali lissati con calce e sporgenti colla parte
lavorata al disopra della superfìcie del banco di arenaria.
In mezzo alla terra, che riempiva totalmente il cavo
sepolcrale, si trovò altresì un frammento di grande
lastra di pietra arenaria non lavorata, che poteva forse
appartenere ad altra stelo.

La fossa rettangolare profonda m. 1,80, lunga
m. 2,10, larga m 1,00 con parete coperta da into-
naco, conteneva uno scheletro di uomo ben conservato
lungo m. 1,81 (Sergi, m. 1,674) e deposto sopra uno
strato di calcestruzzo che ricopriva ancora l'intera
suppellettile.

Sul torace:

1. Due fibule di bronzo ad arco serpeggiante,
una rotta nell' arco e l'altra nell' astuccio. Lungh.
mm. 145 e 115.

2. Tre fibule di. bronzo più piccole rotte nello
spillo o nell'astuccio, in due delle quali appariscono i
segni dell' antico restauro. Lungh. mm. 120, 100 e 65.

3. Tre fibule pure di bronzo ad arco serpeggiante,
più piccole delle precedenti, rotte nello spillo e nel-
l'astuccio. Lungh. mm. 110, 80 e 70.

Accanto all' omero destro :

4. Lama ricurva di rasoio-lunato in bronzo, fram-
mentato sul taglio e molto ossidato, con due fori pel
passaggio dei pernetti che la fissavano al manico di
osso. Di questo non rimangono che pochi frammenti
informi. La lama si trovò circondata di legno decom-
posto che formava la guaina. Lungh. mm. 130.

. 5. Ascia di ferro in forma di cuneo con testa ro-
tonda e forata a squarto rettangolare, entro cui appa-
rivano i residui del manico di legno. Lungh. mm. 130.

6. Sauroter cilindrico di bronzo che conserva tut-
tora gli avanzi dell'asta in legno che vi era conficcata.
Lungh. mm. 220.

7. Pemjìóbolon in ferro molto frammentato, costituito
da sei rebbi disposti a raggio all' estremità superiore
di una cannula conica. Lungh. mm. 180.

8. Pugnale di ferro a lama dritta triangolare (tipo
tav. XIV, 7) frammentato, con manico a bottone che
doveva essere ricoperto di legno e con la lama inserita

25
loading ...