Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 6.1896

Page: 231
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1896/0122
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
231

ANTICHITÀ CRETESI

232

di terrazza sporgente ad est. Nel versante ovest non
sono tracce antiche.

Presso il villaggio di Pendamodhi furono, come
dissi, trovate le tombe a tholos o le urne ; ma c' è
anche un muro poligonale, che corre da nord a sud
colla fronte rivolta ad est. Ora sostiene i campi so-
vrastanti ed in alcuni punti è sconvolto ; altrove si
veggono i blocchi riuniti con fango e pietruzze inter-
calate.

Dall' altra parte del villaggio più a nord, sopra
una fonte veneziana, è un edificio moderno su di una
elevazione di terreno. Gli abitanti mi narrarono che
nel costruirlo trovarono dei blocchi antichi che ave-
vano delle marche di cava (A B I) a lettere isolate;
si trattava forse di qualche edificio romano, se non
veneziano, poiché mi parlarono anche di calce.

Nel villaggio di Petrocefalo ebbi notizia del modo
di ritrovamento delle urne e di altre antichità rin-
venute nei dintorni. Sembra che quivi fosse una al-
meno delle necropoli di Rhaukos ed antichissima,
poiché gli oggetti che mi mostrarono o di cui mi par-
larono (') accennano ad un vasto sepolcreto di tempi
preellenici, ellenici e romani (2).

Da quanto ho detto risulta adunque ad evidenza
che a s. Mirone ha esistito fin da tempo preellenico
una grande e popolosa città, che ha continuato fino
ai tempi romani.

8. Tylissos (3).

A quanto ho detto intorno Tylissos ed Armyrò, in
occasione di Apollonia, aggiungo poche altre notizie.

La posizione di Tylissos non è così dominante
come quella delle altre città antiche cretesi. Presso
l'odierno villaggio di Tylissos, i campi sono pieni di
rottami di terracotta e di pietre; ma il luogo dell'an-
tica acropoli e città era più al nord, ove nel medio
evo stava il villaggio di Tylissos (Rara TvXitìGoc).
Questo antico villaggio ha durato fino a pochi anni

(') Vasi, lucerne, carbone ed ossa.

(2) Noto tra gli altri un vaso di pietra oliare baccellato,
che poi fu acquistato dal sig. Evans pel Syllogos, il quale egli
crede, per analogia con altri da lui studiati, di epoca preel-
lenica ; cfr. Cretan pictogr. pag. 116 seg.

C) ìutvQ., pag. 101. Svoronos, pag. 328 seg. Pauly, Realen-
cycl. Pasliley, I, pag. 164.

fa, ed ora è completamente distrutto, onde non re-
stano neppure i materiali delle costruzioni, le quali
alla lor volta avevano fatto scomparire gli edifìci an-
tichi. L'acropoli è una leggerissima elevazione a forma
di un 8 (fig. 52).

f

Fig. 52.

La roccia intorno è in parte naturalmente ripida,
in parte tagliata artificialmente a picco; al nord è
una terrazza naturale, costituita dalla sfaldatura oriz-
zontale delle arenarie gialle a grandi placche che for-
mano la regione ; i campi sono tutti cosparsi di cocci
e pietre. Tra questi non ho potuto rinvenire nessun
frammento arcaico, e la stessa configurazione del luogo,
non molto difeso, mi fece pensare che una tale città
non fosse tanto antica. Il nome stesso della città
Tvlicrog è una forma greca e, come molti nomi in -aog,
sarà probabilmente il nomo del fiume che la cinge
ad est, sh'ffffmv xc'cxlrjxag ('). L'importanza di questa
città in tempi tardi è provata anche dal fatto che è
ricordata solo da Plinio e da Solino, il quale la mette
insieme a Cidonia, Cnosso e Gortyna, tra le principali.

Della xdftt] di s. Nicola presso Ghazi, del tempio
presso Armyrò e della fortezza pelasgica lì vicina ho
parlato in occasione di Apollonia (£) ; aggiungo solo
qualche osservazione. La *«,«?; di s. Nicola, che si
trova presso la foce del fiume, potrebbe essere un
avanzo dell' sm'vsiov di Apollonia e conciliarsi così
colla mia scoperta l'opinione dei geografi che in quei
pressi vorrebbero mettere la città : occorrerebbe perciò
fare ricerche in quel tratto di spiaggia, ma, essendo
turco il villaggio moderno, ciò mi è stato impossibile.

(M_Noto perù che il nome potrebbe anche non esser greco,
la J/tdA è in vari nomi dell'Asia e la finale in -aaóg è caratte-
ristica pelasgica; v. Pauly, Inschr. v. Lemnos, I, pag. 44 seg.

(2) Nota cit. pag. 188.
loading ...