Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 49
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0033
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
49

ISCRIZIONI TESSALICIIE

50

della lega tessalica compariscono in CIA. II, 88, dove
dei Tessali giurano il trattato con gli Ateniesi prima
i polemarchi, poi i pezarchi, gli ultimi in numero
di 16-20 secondo il Kohler. — Xàqiv rjixirélsdxov :
il poeta allude a quel che ha già detto nel primo
epigramma, che cioè Olito non ha potuto compensare
il padre curandolo nella vecchiaia di ciò che ha fatto
per lui fanciullo. — V. 5 : ovdsig. Mi sembra questo
il solo modo di supplire il verso, malgrado che non
corrisponda alle traccie notate. Un % dopo l'o mi

parve sicuro; ma il lapicida si è reso colpevole in
questa epigrafe di errori bastanti perchè non ci sia
troppo da esitare ad attribuirgliene un altro. — L'ul-
timo verso contiene un giuoco di parole freddo anzi
che no col nome di Olito ; l'ultima parola va letta
pórrne ; il lapicida ha scritto o per co.

62. Stela marmorea rotta superiormente. Altezza
m. 1,46; largii. 0,48; alt. delle lettere 0,022. Oarat-
teri tardi, ma non ineleganti, con frequenti legature.
Copia :

_OCl IA POLIII
a l , i A I NaTCT e PMACI N
OICKAINYNimOAPOMOI C

x i e a Maine t a 4> H\i keimai
aA nxo©oait a n ap i mo cynac

\ai a e 0aoyca i c n p i ne c h m a i
n o ntepmata ka i kanone c Of

aapi oayn ni

yC\[\| | Corona Corona yOy

a

Palma Palma

oc tcc'(Qo\j; lmr\oÓQÓfimv sm^ai'vmv Tt'oiiaffiv [_è\<fOl?~]oTg
xcà vì'V 1/TTToÓQÓi.ioig | [«Vjx' tìavmv èrd<frjv.
xtTfiai àvyófl\òòitcc, TTUQiTT7ioGvvag\xaì ds'OXovg,
alg tiqìv è0wfictt,\vov réq^iara xcà xavóvsg (sic) .\

Aógigiia 'OXvvma.

L'epigramma constava di almeno tre distici. Il
primo esametro" in parte conservato non si può rico-
stituire che in via ipotetica.

V. 6-7 : cf. Hom. *P 358, Gr^vE óè xéqfiaT A%iX-
Xsvc. — I testi sulle ASqiàvia sono presso Beurlier,
Le eulte impérial, p. 163. Ci sono ignote fin qui
'AÓQidnu in Tessaglia. Nulla però ci obbliga a cre-
dere che il nostro auriga abbia riportato questa vit-
toria dove è sepolto.

63. Frammento marmoreo rotto inferiormente. Alt.
Monumenti antichi. — Vol. Vili.

m. 0,36; largh. 0,45; alt. delle lettere 0,017-0,030.
Copia :

A CO P I A O C CO K Y M 0 ,
,J TONTO ÀECHMATETYKTA
H N EÀ A B E H Cp A I C T A r

I A 1 1 ' '

Jù)QlÒog (XÌXV^IO^QOV^ | XlTOV TÓÓS Grjtucc TSTVXXa\_l},\

rjv eXa(ìe(y)...........

4
loading ...