Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 145
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0081
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
145

DI VOLTERRA

146

Gli ornamenti geometrici dipinti sul fondo bian-
castro a striscio brune intorno al vaso sono per la
maggior parte svaniti. Nel cono superiore si ravvisano
striscie orizzontali e da un lato una serie di linee a

L'ossuario della tomba n. 4 è veramente una ra-
rità nell' Etruria. Perocché scarsi oltremodo sono quivi
i vasi del tipo di Villanova d'argilla figulina o imi-
tante la figulina. Io non conosco che otto esem-

zig-zag, cioè di angoli alternativamente diritti e ro-
vesci: motivo simile a quello meglio conservato che
ricorre attorno al ventre. Qui vediamo chiaramente
cotesti angoli doppi disposti a zig-zag, ne' minori
de' quali sono tirate lineette parallele ad uno de' lati.
Si tratta di un ornato comune negli ossuari d'im-
pasto primitivo nerastro ('), sia che la serie degli
angoli appaia continua, o smembrata in piccoli gruppi.
Più giù, dove il ventre del nostro vaso si ristringe,
segue una fila di scalinetti anche questa comunis-
sima (2), e appresso serie di lineette messe vertical-
mente. La rimanente superficie del vaso, ove il colore
è molto svanito, mostra striscie orizzontali e verti-
cali, che intersecandosi formano figure quadrilatere.

La ciotola (fìg. 16), posata diritta sull'ossuario, è
di terra nerastra plasmata a mano, estremamente rude
e pesantissima, alta m. 0,105, col diam. della bocca
di m. 0,084.

(i) Cfr. Ghirardini, Notizie 1881, tav. V, fìg. 15,16; Falchi,
Ve.tulon.ia, tav. Ili, fìg. 1, 3; Barnabei, AI on. aut., IV (1894),
col. 187, fìg. 73.

(*) Cfr. Gsell, Fouilles, tav. suppl. D, fìg. I, t. Per i vasi
di Narce cfr. sopra col. 143, nota 1.

Monumenti antichi. — Vol. Vili.

plari, di cui quattro solo rispondono esattamente a
quel tipo.

1. Da Narce: spettante ad una tomba a fossa con
cassa di legno. È detto d' argilla figulina ; con due anse
e senza piede ; adorno di striscie orizzontali e d'una
serie di circoli concentrici rossi (').

2. Da Narce : spettante a tomba a fossa con loculo.
E d'impasto artificiale con copertura bianca, secondo
le designazioni del Barnabei. Ha sporgenze coniche nel
punto del maggior diametro (2).

3. Da Narce : spettante a tomba a fossa con loculo.
Ha due anse e piede ; è d' argilla figulina con ornati
di nero a vari disegni geometrici e figure di cavalli.
Il tipo di Villanova è qui notevolmente alterato (3).

4. Da Vulci: trovato in tomba detta dallo Gsell
a fossa, ma a cremazione. E di terra gialla ornata in
rosso di striscie orizzontali e verticali ondulate, oltre

(0 Barnabei, Monum. aut., IV, col. 263-264, fìg. 125;
Pasqui, ibid., col. 416 (tomba della Petrina n. 23, 1).

(8) Barnabei, op. cit., col. 266 ; Pasqui, ibid., col. 497
(tomba del 5° sepolcreto al sud di Pizzo Piede, n. 17, 17).

(3) Barnabei, op. cit., col. 283, fìg. 137; cfr. col. 281;
Pasqui, ibid., col. 502 (tomba n. 22, 26 del 5° sepolcreto a
sud di Pizzo Piede).

10
loading ...