Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 241
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0129
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
241

LA CASA DEI VETTII

242

del candelabro seggono sul descritto cerchio due figure
muliebri in grazioso atteggiamento, tenendo ciascuna
un kalathos. Non si capisce in che rapporto stia il
detto cerchio col fusto. Più sopra ancora, altre due

quadratura a fondo nero del fregio, nel pilastro late-
rale nord, rappresenta due Eroti, poco conservati, in
bighe tirate da delfini ; e quelle nel pilastro laterale
sud, un solo Erote, anche poco conservato, in biga

Fig. 3.

teste, ora svanito, erano addossate al fusto, la cui
estremità superiore è distrutta. La balaustrata, che fa
da sfondo al piede del candelabro, descrive una linea
curva, ed è lavorata a giorno nella parte superiore:
pare dunque che il candelabro si finga collocato in
una specie di edicola o nicchia semicircolare. La ri-

monumekti antichi. — VoL. Vili.

tirata da delfini. Questi Amorini, pel modo come sono
eseguiti anche nelle riquadrature a fondo nero degli
altri pilastri, rappresentano la parte più gaia della
decorazione. La riquadratura paonazza dello zoccolo
giallo contiene, nel pilastro nord, la mezza figura
poco conservata di un fanciullo, dipinto quasi di spalle,

16
loading ...