Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 257
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0137
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
257

LA CASA DEI VETTII

258

piedi, poggiando il piede sinistro alquanto più in alto,
in una posa simile e simmetrica a quella del Ciparisso,
che è dipinto sulla parete opposta, tiene con la sinistra
il tirso piantato sul masso, e ponendo la dritta sulla

egli rivolge l'attento sguardo verso i due lottatori.
Ai suoi piedi giace sul suolo il kanlharos, rovesciato
forse da Eros nell' impeto dell' azzuffarsi con Pane.
Dalla estremità destra del quadro sporge la figura di

spalla destra di Dioniso, guarda con attenzione 1' esito
della lotta. Il dio, coronato di edera e nudo la parte
superiore del corpo, mentre la inferiore è ravvolta in
un mantello paonazzo, orlato di celeste, puntando il
braccio sinistro sul masso, tiene in questa mano il tirso,
e nella dritta, abbandonata sulla coscia corrispondente,
la corona di foglie d' oro, destinata al vincitore : anche
Monumenti antichi. — Vol. Vili.

un Sileno, coronato di edera e cinto i lombi di un man-
tello rosso ; il quale, tenendo nella sinistra un ramo di
pino e inchinandosi leggermente in avanti, protende la
dritta verso i lottatori, come per incitarli, mentre dalla
parte opposta, cioè dalla estremità sinistra del quadro,
alle spalle della coppia divina, sporge un gruppo di quat-
tro figure, un satiro e tre menadi, che guardano con

17
loading ...