Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 413
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0215
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
413 in un mus,

sino alla radice, i mustacchi tranne le punte e tutto
il sopracciglio destro tranne 1' angolo interno (fìg. 6).
La circostanza che il naso è affatto moderno rafforza,
benché in modo negativo, la somiglianza, la quale

pompeiano 414

testa, meglio del busto marmoreo, cui manca il naso,
ci faccia conoscere il ritratto del celebre, oratore.

Il nome di Lisia c'introduco in pieno ambiente
socratico e platonico. I rapporti fra Socrate e Lisia

Fig. 6.

oggi è turbata dalla presenza di un naso leggermente
aquilino. Ed è questa la ragione, per la quale non
ho potuto riprodurre il busto Farnesiano, visto al-
quanto in terza da destra, come è vista appunto la
testa nel musaico. Ambedue le teste presentano i
medesimi tratti possenti e particolarmente il cranio
anteriore fortemente sviluppato, superiormente calvo,
dalla fronte solcata da rughe; in entrambe la me-
desima disposizione dei capelli sulle tempie, il me-
desimo taglio della barba, il medesimo sguardo pro-
fondo. Parmi di non esagerare, affermando che la nostra

rilevati da Platone nel Fedro sono troppo noti, perchè
si trovi inaspettata la presenza del retore attico in
tale ambiente. Inaspettata è invece la sua presenza
nell' Accademia, sia perchè più vecchio di Platone di
circa 23 anni, sia perchè retore, non filosofo. Quanto
alla prima difficoltà, in una lunghissima vita, quale
fu quella di Lisia e di Platone, della differenza di
età deve tenersi conto sino ad un certo punto. Dippiù,
se i moderni critici non sono perfettamente di accordo
nel fissare 1' epoca della nascita di Lisia e di Platone,
la causa di tale discrepanza di opinioni non è da ri-
loading ...