Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 433
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0225
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
433

nell' antica apulia

434

chiusa, ed anche nelle altre ho osservato che per l'esca-
vazione di tali sepolcri si profittò appunto di un luogo
dove il tufo era tenero. Per quanto poi riguarda lo
scopo, a cui tale costruzione doveva servire, molte ipo-

Fig. 11. 1 :

tesi possono farsi ; ma nessuna di esse finisce per sod-
disfare. Non mi pare possibile riconoscervi un antico
limite tra il territorio del villaggio e quello di un altro,
nè uno scarico per far defluire le acque o le immondizie
nella conca più bassa, ove si è poi raccolto il terreno

Fig. 12. 1:2

coltivabile di proprietà Eadogna. All'ipotesi di una
difesa si oppone la posizione rispettiva della corsia e
delle capanne, non meno che l'inefficacia di un simile
fosso, salvo che non fosse stato munito di alto argine di
terra e macigni, del quale avrei dovuto rinvenire qual-
che avanzo. E questa ragione vale anche contro l'ipo-
tesi che si trattasse di una difesa per gli armenti del
villaggio. L'ipotesi meno improbabile mi sembra quella
di una via, infossatasi prima da sè per l'attrito dei
pedoni e forse anche delle cavalcature e di carrucole
Monumenti antichi. — Vou Vili.

primitive, quindi sistemata, poiché un certo lavoro in-
tenzionale bisogna sempre ammetterlo. Devo pur dire
che non ho osservato segni di ruote, quantunque, non
trattandosi certamente di ruote cerchiate di metallo,
difficilmente tali segni potevano prodursi come sulle
strade del periodo classico.

Quello però che è certo, si è che questa specie di via
si volle poi abolire e colmare, poiché vi ho rinvenuti

Fig. 13. 1:3

dentro macigni e sassi minori, che vi si dovettero
portare appositamente, non essendovene altri sul posto ;

Fig. 14. 1:1

e insieme oggetti di rifiuto, i quali ci mostrano che
gli abitanti del villaggio si servirono poi di quel fosso
come di uno scarico. Questi oggetti, fra i quali neppur
uno è moderno, e neanche dell' epoca classica, sono la
prova più luminosa che la Murgia Timone non ci offre
soltanto i monumenti funebri di un' antichissima stirpe,
ma altresì i documenti della loro vita quotidiana e di
una stabile dimora su queir altipiano.

Nei miei saggi di scavo in questo corridoio non si
è mai rinvenuto un oggetto di metallo, anzi gli oggetti

28
loading ...