Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 8.1898

Page: 457
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1898/0237
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
457

nell' antica apulia

458

massima di m. 4,10 (al nord); e aggiungendo lo spes- fìg. 38, che guarda il nord-est, mostra i due circoli
sore medio del cerchio in m. 0,50, si ha un diametro in un segmento ove la loro distanza è massima.

Fig. 35. 1: 50

esterno del tutto insieme di circa m. 12,00. La nostra

N. 4 (fig. 33). Due pezzi appartenenti ad unico cranio

infantile dell' età probabile da 6 a 7 anni. Pentagonoides
subtilis.

Cranio: lunghezza massima . . 178 mm.

larghezza » . . 133 »

Indice di larghezza . . . 74,7

Faccia: altezza massima ... 54 mm.

larghezza bizigomatica . 106 »

Indice facciale .... 50,3

Naso: altezza......40 mm.

larghezza.....21 «

Indice nasale.....52,5

N. 5. Un frontale infantile.

Larghezza minima ... 86 mm.

» massima . . . 107 »

N. 6 (fig. 24). Porzione d'una calotta con occipitale e pa-
rietali incompleti.

Larghezza fra i parietali . 139 mm.

Dalla forma di questo frammento apparisce che il cranio
era o un pentagonoide o un ellissoide embolico, difficile a sta-
bilire con certezza.

N. 7. Frammento di calotta, che comprende quasi tutta

Nello spazio tra i due circoli furono trovati alcuni

la metà destra con porzione del parietale sinistro e dell' occi-
pitale, senza la base. Pentagonoides subtilis.

Misure approssimative :

lunghezza...... 188 mm.

larghezza...... 136 »

Indice di larghezza. . . . 72,3.
Riassumendo, si hanno le varietà craniche seguenti:
I. Ooides.

a) O. isocampylos . . . N. 1

b) O. byrsoides . . . . » 1

c) O. sub ti li s.....« 1

n. Pentagonoides.

a) Pent. subtilis . . . . N. 1
III. Ellipsoides.

a) Eli. embolicus (?) . . N. 1

Dell'osso frontale isolato, solo può dirsi che appartiene a
cranio stretto o dolicocefalo.

Le tre varietà craniche su notate appartengono con le
loro sottovarietà alla stirpe mediterranea, sono forme comuni
fra i crani antichi d'Italia, come quelli di Alfedena, di Novi-
lara, dell' Etruria, del territorio romano e d'altre regioni : nes-
sun elemento straniero vi si trova ».
loading ...