Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 9
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0013
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
9

SOPRA I VASI

DI POLIGNOTO

10

Un centauro Dessameno? A prima vista la qua-
lifica di « ospitale » non sembra troppo conveniente ad
un semicavallo, rapitore di donne. Ed a vieppiù aumen-
tare questo dubbio, gli antichi compendi di mitologia

di armenti, nè certamente poteva chiamarsi Oìxictdijc.
Visto tutto ciò, si può capire che alcuni dotti (')
si indussero ad attribuire l'iscrizione AE2AMENOE
ad uno sbaglio del pittore, il quale secondo loro al

Fig. 2.

non dicono niente di un tale centauro, ma fanno men-
zione invece di un vecchio re di questo nome, sovrano
della città di Oleno e padre di una bella figlia, chia-
mata ora Ippolite, ora Mnesimache, ora precisamente De-
ianira, che fu rapita dal centauro Euritione e liberata
da Ercole. Questo mito, le versioni del quale differiscono
alquanto fra loro ('), era stato trattato anche da Bac-
chilide (-), ma disgraziatamente questo poema non
si trova nei due volumi nuovamente scoperti. Anche
Callimaco nel suo inno Deliaco parla apertamente di
un eroe e non di un centauro, dicendo, v. 102:

Bovqu Te, Jt^afXtvoT» fiouGiafftg Oixidóao
imperocché difficilmente un centauro era possessore

centauro rapitore invece del nome di Euritione, avrebbe
imposto quello del padre della donna rapita. Per
quanto ovvio questo espediente potesse sembrare, in
tali quistioni conviene andar cauti. Esaminiamo lo
stato della cosa attentamente. Secondo la detta sup-
posizione il padre della donna rapita dovrebbe essere
Dessameno, ma sopra il vaso napoletano desso porta
l'iscrizione OINEYZ. Non si tratterebbe dunque d'un
semplice scambio dei nomi, all' istesso modo come
p. e. sopra un noto vaso della collezione di Monaco (2)
sono permutate le iscrizioni di TEYKPOS e di TE-
LAMON ; poiché in tal caso si dovrebbe leggere
allato del re EYPYTÌON e non OINEYZ. Neanche
sarebbe facile immaginare d' aver che fare con un caso

(') Apollodoro II, 5, 5, 6; Pausanias VII, 18, 1; Diodoro
IV, 33; Igino fab. 31. 33. Si confrontino Stephani, Compte
rendu 1865, p. 103, 1873, p. 74 c Weizsacker nel Mytholog.
Lexikon del Roscher, I, p. 998. Per la critica delle diverse
tradizioni vedi più sotto.

(2) Schol. Od. (p. 295; Bacchylides fr. 44, Blass.

i}) Sidney Colvin, Journal ofhellenic studies,!, 118, Weiz-
sacker, 1. 1. 999. Anche il Frohner nelT opera citata chiama
il re sopra il vaso di Polignoto rappresentato, Dessameno, e
dà al centauro il nome di Nesso.

(2) Raoul Rochette, Mon. inéd. pi. 71, 2; Overbek, Heroi-
sche Gallerie, Taf. 13, 7; vedi Bili uni Lied. p. 101, n. 31.
loading ...