Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 47
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0032
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
47 pai

un ragazzo, dell' età, forse, di otto anni, il cui cranio po-
sava sopra un disco di bronzo (tav. Vili, fig. 14), mu-
nito al margine di tre chiodetti, per fissare un manico di
legno od osso, di cui non si avvertì alcun avanzo ; era
certo uno specchio, prodotto dell'industria egeo-micenea;
prossimi al cranio due coltellini di bronzo, uno a fiam-
ma, l'altro lanceolato (tav. VII, fig. 17), con impu-

48

quello di sin. Il primo era adorno di una fibula ad
arco semplice filiforme, e di altra irriconoscibile ; il
bambino di sin. era accompagnato dal coltello-rasoio
semielittico tav. VIII, fig. 3 ; di fittili, nessuna traccia.

Sep. 30. Cella a forno con poche ossa ed un pez-
zetto di coltello siliceo, il primo che si rinviene nella
necropoli ; di più, rottami di grossa ceramica grezza,

Fig. 6.

gnatura rettangolare incavata per adattarvi listelli di
legno od osso, tenuti a posto da un chiodetto d'oro,
di guisa che a tale piccolo stronfiente ben converrebbe
1' epiteto omerico di xQvffós^og ; di vasi solo un fia-
schette cuoriforme a stralucido (a. cm. 7'/2, tipo tav. X,
fig. 1).

Sep. 24. E duplice, e, come vedesi dalla pianta,
solo per ciò merita considerazione, che trovasi qui
associata la forma elittica alla rettangolare ; la stanza
elittica conteneva un adulto ad arti piegati ed un
bambino disteso, laddove era assolutamente sterile
1' altra (fig. 6).

Sep. 25. Grande cella tondeggiante, con dromos
lungo m. 2.00, preceduto da padiglione ; conteneva uno
scheletro di adulto disteso, presso il quale un piattello
a stralucido rosso (tipo tav. X, fig. 13).

Sep. 29. Elittico, contenente sei scheletri, due
adulti colle gambe piegate, ai lati dell'ingresso, e 4 in-
fantili, dei quali, 3 presso l'adulto di destra, uno presso

ed uno solo spettante ad uno dei noti anforoni a stra-
lucido rosso.

Sep. 32-34. Ne propongo lo schizzo planimetrico
(fig. 7) per la specialità di un dromos (principio di una
camera, la cui escavazione venne sospesa) adibito come
repositorio di morti ; di fatto in A giacevano quattro
scheletri di bambini, in B un solo adulto colle gambe
piegate, in C, la cui bocca era chiusa da una ma-
ceria, due adulti ad arti ripiegati, con pochi cocci.
Nessun altro oggetto.

Sep. 35. Celletta molto irregolare, colla bocca
chiusa da due lastroni, collocati l'uno dopo 1' altro ;
nell' interno un adulto ed un ragazzo ; presso il cranio
di questo piccola oenochoe a stralucido rosso (come
tav. X, fig. 1), ed una scheggia di selce lavorata.

Sep. 36. A forno, con ossa e cocci in disordine,
e mezzo coltello siliceo.

Sep. 37. Simile, chiusa da lastra monolita, con un
unico e nudo scheletro accoccolato.
loading ...