Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 229
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0123
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
229

CAMARINA

230

gue per finezza speciale. Un esame complessivo del
materiale dimostra che questo deposito di terrecotte
così nella sua composizione generale, come nello stile
e nei soggetti dei singoli tipi ha la più grande affi-
nità con quello di Terravecchia presso Granmichele da
me illustrato, e che dovrò ogni momento citare.

(1-11). Le maschere, numerose in tutti i depositi
di terracotte greche, sono qui rappresentate da solo 11
pezzi per lo più frammentati, alcuni dei quali spettano

Fig. 19

ad esemplari di grandi dimensioni, colla chioma fron-
tale a trina ; tutte sono di stile arcaico.

(12). Busto acefalo con chitone di lana a trame
ondulate, e treccie di capelli sulle spalle, a. cm. 12;
è dubbio se appartenesse a figura intera (fig. 19).

(13-19). Grande testa, a. mm. 105, spettante a
statuina di rilevanti dimensioni (fig. 20); la chioma
bipartita in fronte è adorna dell' alta stefane, alle
orecchie ha pendenti a gocciola, al collo una collana ;
espressione di lieve tranquillo sorriso, con forme di
arcaismo sviluppato. Altri sei esemplari un po' minori
e tutti rotti, derivano dallo stesso tipo, e presentano
solo piccole varietà nel trattamento dei capelli e nel
polos (Granmichele, fig. 15).

(20-21). Traduco in disegno i molto mutili avanzi
di due teste solo per la rara specialità che offrono nel
diadema radiato e nell' orecchino a cuore (figg. 21 e 22).

(22-24). Figurina arcaica muliebre coperta di dop-
pio chitone liscio, modiata, con porcellino nella d. ver-
ticale ; alt. cm. 22. ; lavoro ordinarissimo (simile Gran-

michele, fig. 30). Due altre a doppio chitone, diademate,
con porcellino nella d. verticale e la s. elevata alla
poppa s. (Granmichele, figg. 27, 28; Camarina, Ke-
kulò, o. e, tav. IV, 2, 3).

(25-33). Nove torsi di statuine riferibili al tipo
sopra descritto.

Fig. 20.

(34-36). Tre torsi acefali dello stesso soggetto, col
porcellino tenuto con ambo le mani sul petto ; il chi-

Fig. 21. Fig. 22.

tone è più elaborato, espresse le pieghe, ed in uno qui
riprodotto, anche il rimbocco della scollatura (fig. 23).

(37-97). Figurine muliebri vestite di doppio chi-
tone di lana a trame verticali, tenenti con ambe le
loading ...