Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 433
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0225
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
433

RICERCHE ARCHEOLOGICHE CRETESI

434

dal de Morgan ad Abydos, i quali fatti attesterebbero
la presenza nell'Egitto d'una schiatta preistorica, ante-
riore alla conquista della razza « Egiziana » ; schiatta
di razza bianca « Europea » ; dei tardi successori di

Nell'attesa che nuovi fatti vengano a porre in
maggior luce le recenti scoperte dell' Evans, confortan-
dole cogli ulteriori argomenti che saranno forniti dagli
attuali scavi nell' isola di Creta, arreco qui il mio

essa si avrebbero le ultime traccie ad Abydos e Na- piccolo contributo raccolto nella mia corsa attraverso

qada, le quali traccie, associate cogli avanzi della ai vari distretti da me visitati.

prima e della seconda Dinastia, si estenderebbero sino II sigillo che qui rappresento (fig. 51), fu da me os-

Faccia A. Faccia B. Faccia C.

Fig. 52.

Segni incisi nella pietra di Kalochoriò.

alla quarta, sotto la quale questa gente apparirebbe
come una parte della popolazione egiziana, ridotta
alla posizione di Iloti (').

(•) A. Evans, Further discoveries, 377 sg. ; De Morgan, Re-
cherches sur l'origine de VEgypte, Paris 1896, pag. 76 sgg.,
197, 219 sg. Si confronti a questo proposito la chiara espo-
sizione di S. Reinach, La préhistorique en Egypte d'après
des récentes publications (Anthropologie, 1897, pag. 327 sg.).

Monumenti antichi. — Vol. IX.

servato a Kalochoriò di Pediada, dove io rinvenni l'im-
portante insediamento di epoca micenea, descritto più
sopra (ved. pag. 377): fu poi acquistato dalla direzione
del Syllogos, dove lo studiò 1' Evans nella sua seconda
monografìa sull'argomento ('). Esso è in steatite giallo-
scura, di forma prismatica irregolare e perforato lungo

(') Further discoveries, pag. 329.

28
loading ...