Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 473
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0245
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
473

PANTELLERIA

474

isole di terriccio raccolsi oltre a due centinaia di ossi-
diane di buon lavoro ; v' orano anche qui parecchi
pezzi, rappresentanti delle reminiscenze archeolitiche.
ma prevalevano i coltelli di eccellente e perfetta ese-
cuzione, che fra interi e rotti, grandi e piccoli, am-
montarono ad una settantina (fig. 15). Il resto erano
scheggie, rifiuti, lame rozze, e forme non ben definite ;
veggasi di tutto un saggio nel zinco sottostante. Sor-
prende che qui abbondino le lame dei coltellucci, per
lo più piccoli, una sola raggiungendo i cm. 10, che
mancano affatto dentro il villaggio. Di cocci raccolsi

accuratamente esplorate tutte le pendici ed i cacumi
sovrastanti, senza rinvenire traccia di abitati. A tale
riguardo devo anzi dichiarare che 1' esame e la visita
accurata di tutti i monticelli e le elevazioni isolate,
dette « Cudie », che si stendono dal Faro di Punta
Spadillo sino alla regione dei Sesi, fu assolutamente
negativa, sebbene molti presentassero eccellenti posi-
zioni per abitati difesi.

Dalle parti orientali dell' isola, da me non per-
corse, non è mai pervenuta traccia di industria prei-
storica ; fino a prova in contrario convien credere per-

Fig. 15

frammentali insignificanti, i quali non bastano ad atte-
stare l'esistenza di un piccolo abitato, che avrebbe
lasciato maggiori avanzi ceramici, e numerosi relitti
di pasti.

Tracce di officina al cimitero nuovo.

Davanti al cimitero nuovo di Pantelleria, la pic-
cola incisione fatta per aprire la strada che conduce
ad esso, attraversò una breve area contenente ossidiane
lavorate ; raccolsi in quel terreno una trentina di pezzi,
tra cui alcuni grandi scheggioni o rozzi raschiatoi, il
resto buoni coltellini; ne do un saggio a fig. 16.

Anche in tal sito non posso ammettere altro che
una piccola officina momentanea, od occasionale, avendo

tanto, che la popolazione preistorica di Pantelleria,
scarsa di numero, fosse tutta raccolta nel villaggio
di Capo Frani, ed in qualche punto molto prossimo
ad esso.

I Sesi 0).

Da un trentennio in qua la grande attrattiva ar-
cheologica di Pantelleria è formata da quei singolari
monumenti che portano il nome di Sesi, e che sor-

(') Il nomo Sese non è arabo, e mancano radicali affini nel
Dizionario del Dory. Invece il Du Cange (Glossarium med. et
infimae latinitatis s. v.) reca: « Sedes, Sesses, Sessa, Sexa—
« Loca in quibus flxa erant paganorum simulacra — Locus
« idoneus ad aedificandum te ». Nissuna ragione fonetica si op-
pone al passaggio: Sesses-Sedes-Sese.
loading ...