Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 9.1899

Page: 593
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1899/0305
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
593

in provincia di salerno

ultimi testé descritti, conosciuti prima in altre ma-
terie e poi riprodotti in argilla impura.

594

mili a quello di corno cervino qui riprodotto a fig. 65,
e che giudicherei teste d'aghi crinali, anche in im-

Fio. 67. i:i

Un disco forato, per pendaglio, diamo nella fig. 66 ;
una fusaiola nella fig. 67. Un grosso anello con fori

Fig. 68. i:i

passatoi, che parrebbe imitato dalle teste di mazza
in pietra dura, ed è d'impasto bruno ben lucidato,

1

Fig. 69 a. 1:1

Fig. 69 b. 1:1

viene riprodotto nella fig. 68 ; i forami, dei quali è
munito, me lo fanno giudicare pendaglio. Oggetti sì-
Monumenti antichi — vol. IX.

Fig. 70 a, b. 1:1

pasto bruno, sono dati nelle figure 69 e 70. Nella
faccia superiore l'uno ha una croce puntinata inca-
vata a stecco, l'altro cerchi concentrici con grossi punti
impressi disposti a giro.

5. Bronzo.

L' unico oggetto conservato di questa materia è
rappresentato dalla piccola ascia a margini rialzati

Fig. 71.

5:o

qui riprodotta a fig. 71. Benché alquanto sagomata,
è da notare che le incrostazioni prodotte dalla forte

38
loading ...