Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 11.1901

Page: 429
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1901a/0221
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
4ZJ DELLE PROVINCIE OCCIDENTALI DI CRETA 430

chiton e himation che lo copre anche la testa ; colla destra, che essa preme colla sua sul grembo. Rotta

sin. tira un poco l'orlo di questo e colla destra stringe la faccia e i piedi. Lavoro meno che mediocre dell'epoca

la destra di una ragazza che le sta davanti, anch'essa greco-romana.

vestita di chiton e himation. I volti sono consu- 5. Ibid., casa di Costantino Skalidakis. Stela di

Fig. 118. — Stela sepolcrale di Elyros.

mati. Sotto è 1' iscrizione : Asvxmv Ja/xaaiXa \ Sviai
EvQvtìrccQTU) | xài Ovód/xcovi Asv | xwvog. A causa di
questa e del lavoro ordinario non si può riferire la
stela ad un tempo anteriore al II o al I sec. a. C. (').

4. Rhodovani, casa di Anagnostis Papagrigorakis.
Frammento di stela sepolcrale di marmo pario, come
sembra, con altorilievo, alt. m. 0,38, largii, m. 0,15
(fig. 120). Resta solo un pezzo del lato sin. con mar-
gine rilevato e una figura di ragazza vestita di lungo
chiton e himation rigettato per davanti sulla spalla
sinistra. Essa guarda un po' in su verso un' altra
figura più grande, della quale rimane soltanto la

marmo bianco rotta superiormente (fig. 121). In bas-
sorilievo vi è rappresentata una donna seduta sopra
un diphros e coi piedi appoggiati ad uno sgabello,
la quale prende un velo da un cofanetto presentatole
da una piccola ancella che ha la faccia danneggiata.
Questa indossa un chiton con lungo kolpos, quella
un chiton ed un himation, che le scende per di dietro
dalla spalla sin. ed è ravvolto attorno alle gambe.
Brutto lavoro di arte decadente, del II o III sec. d. C,
come provasi anche dalla forma delle lettere dell' iscri-
zione sottostante : 'AyrjGi'cpmg Tsifi | «tft^eco Ev&v[iiai \
IlavxXT^i) tTj(i) lóia{i) yvvai | xl [ivrjfiÓGvvov (').

(i) Cfr. De Sanctis, p. 506.

Monumenti antichi — Vol. XI.

(») Cfr. De Sanctis, p. 507.

28
loading ...