Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 13.1903

Page: 33
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1903/0023
License: Free access  - all rights reserved Use / Order

0.5
1 cm
facsimile
:;:!

SCOPERTI AD HAGHIA TR1ADA PRESSO PHAESTOS

34

siano contromarcati col medesimo segno. Potremo
dunque descrivere questo materiale in due capitoli di-
stinti e perfettamente indipendenti l'uno dall'altro,
enumerando nel primo le principali figure delle cre-
tule, senza riguardo ai segni, e nell' altro tutti i segni,
senza riguardo alle figure.

§ 6. — Le rappresentanze dei sigilli.

Dai gessi eseguiti a Candia sono prese le foto-
grafie delle più notevoli cretule di Haghia Triada,
che si pubblicano alle Tav. V e VI, leggerissima-
mente ingrandite. Non essendosi potuti introdurre nella
negativa i numeri di richiamo accanto a ciascun si-
gillo, citerò questi, indicando la linea della tavola ed
il posto che occupano nella linea, procedendo da sini-
stra a destra. Di alcuni, per maggior evidenza, ripro-
duco nel testo il disegno, ingrandito a circa due dia-
metri, tenendo solo per pochi sigilli un ingrandimento
maggiore o minore ('). Le dimensioni dei nuclei oscil-
lano, per le due perpendicolari, fra centim. 1, l'1/», 2,
2 '/a e 3 ; la più grande è l'impressione di un ca-
stone oblungo di anello (Tav. 4, lin. 3 e fig. 41), il
cui diametro orizzontale raggiungeva 4 centimetri.

Su tutta la massa dei sigilli le varietà delle
scene figurali non superano di molto la quarantina. Circa
sessanta cretule, fra intiere e frammentarie, hanno
però perduto ogni traccia d'impressione, o la presen-
tano in modo indiscernibile.

Le rappresentanze si possono distinguere nei se-
guenti gruppi: ornamenti vegetali e figure varie;
figure di animali o soli o appaiati o araldicamente
opposti; uomini e animali; uomini in lotta; mostri;
scene della vita; rappresentanze religiose. Le due
prime categorie sono quelle che siamo saliti di riscon-
trare nelle galopetre comuni, le altre appartengono
in buona parte, come mostra anche il contorno e la
forma dell' impronta, alle gemme e ai castoni d' anello.
Tav. V.

1. (L. I, 1). Tre alberi in fila, simili a quelli della
gemma dell'Antro Ideo, pubblicata da Mariani in questi

(') Le riproduzioni a penna di questi sigilli sono state
eseguite con particolare cura dal signor Enrico Stefani, al quale
si devono pure tutti gli altri disegni pubblicati in questo rap-
porto.

Monumenti antichi — Vol. XIII.

Monumenti (voi. VI, p. 178, fig. 12) e poi da Furt-
w&ngler (A. G., Ili, p. 47, fig. 22) e da Evans ( Tree and
Pillar Cult, in /. //. S. XXI, p. 142). Sono proba-
bilmente tre cipressi, disposti allo stesso modo di
quelli della triade arborea di Min nella stela di Ko-
ptos (Tree and Pillar Cult, p. 143, fig. 26), ed
è credibile che abbiano un carattere sacro. Esem-
plari 2.

2. (L. I, 2). Rami o foglie di palma o rappresen-
tazione di un palmeto (?). È un tipo molto frequente
nelle pietre insulari o galopetre cretesi (cfr. anche
Hogarth, The Zakro Sealings in /. //. S. XXII,
PI. IX, n. 91 e Furtwangler, A. G., tav. IV, n. 8 e
seg., 12 e seg.). Con un sigillo simile sono contrasse-
gnati gli orli delle tavolette discoidali sopra descritte.
Es. 7.

3. (L. I, 3 e fig. 25). Fiore a quattro petali o
foglia di quadrifoglio, impressa con un sigillo eguale

Fig. 25. — Sigillo n. 3.

a quello della erettila di Hogarth, n. 94, e già da
esso messa a raffronto cogli ornamenti d'oro di Mi-
cene (Schliem., figg. 231, 28(5, 290). Es. 4.

4. (L. I, 4). Rappresentanza compendiosa di una
spica di grano (?) o bottoni di fior di spigo con
piccole spiche o palmette intorno all' orlo destro.
Es. 9.

5. (L. II, 1). Tre palmette a ventaglio o fiori di
papiro. Il notevole rigonfiamento le fa però somigliare
a tre conchiglie di pecten. Es. 5.

6. (L. II, 2 e fig. 26). Un po' inclinato a sini-
stra nella fotografia. Rapppresentanza complessa, che
trova uno stretto raffronto in quella dell' agata len-
toide di Micene riprodotta in Furtwangler, A. G., Ili,
p. 52, fig. 37. In alto vedesi una testa di volpe o di
lupo, in basso un volatile, apparentemente un galli-
naceo, a sinistra una testa di bove, e a destra della
testa volpina una protome di cavallo o d'altro equino.

3
loading ...