Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 5
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0009
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
L'ALTIPIANO DELLA GIARA DI GESTORI IN SARDEGNA

ED I SUOI MONUMENTI PREISTORICI

Siuo dai primi tempi die mi fu affidata la dire-
zione degli scavi e delle ricerche di antichità del-
l' Isola di Sardegna, ebbi chiara innanzi al pensiero
la necessità di portare un contributo di osservazioni
metodiche e coordinate alla soluzione di un contra-
stato problema, qnal'è quello della destinazione dei
nuraghi, dello scopo cioè per cui furono eretti questi
monumenti preistorici, indagare come essi si dispon-
gano sopra una determinata regione, quale la distribu-
zione in rapporto alla struttura geografica, alla topo-
grafia, studiare insomma minutamente un determinato
distretto, percorrendolo in modo da cogliere, per quanto
possibile, come il monumento primitivo si connetta
con le condizioni, le difficoltà, i vantaggi del suolo
su cui sorge.

Era adunque l'inizio di una carta dei nuraghi della
Sardegna, o almeno la continuazione di questo lavoro
che aveva avuto, da oltre un ventennio, il suo inizio
nella carta dei nuraghi della Nurra, intrapresa dal
sig. P. Nissardi, adiutore allora degli Scavi della Sar-
degna, carta edita nel lavoro del prof. Pinza, sui Mo-
numenti primitivi della Sardegna, ma che può con-
siderarsi, come inedita, non avendosi ancora di pubblico
dominio il corredo necessario di studii e rilievi che
devono accompagnarla.

A raggiungere questo mio intento scelsi uno dei di-
stretti che per la sua collocazione nel cuore dell'isola,
per il suo aspetto caratteristico, come per il suo isola-
mento e la delimitazione precisa, si presentava più
adatto ad uno studio monografico ed analitico nello stesso
tempo. Tale regione è l'altipiano detto la Giara di Go-
sturi, nel mandamento di Isili, in provincia di Cagliari.

A questo altipiano avevano già rivolto l'attenzione
quasi tutti coloro che dedicarono l'opera loro a scru-
tare questi mirabili monumenti preistorici che sono i
nuraghi e la completa bibliografia sarebbe lunga e
poco utile allo scopo; mi limito perciò ad un cenno
dei maggiori e degli ultimi studiosi.

Il La Marmora, in varie parti della sua mira-
bile opera sulla Sardegna ('), parla dell'altipiano e
dei suoi nuraghi e dopo di aver detto che la topo-
grafia dell'altipiano e la corona dei monumenti che
ne circonda l'orlo concorrono a dare l'idea di una
fortezza e di aver ripetuto, per ciò che riguarda a
quei nuraghi, « que 011 les prendrait pour des tours
baties tout expres pour en defendre l'entrées de tout

(') La Marmora, Rineraire de L'Ile de Sardaigne, I, p. 470;
Voijage ecc., Pari III, Description géologique, I, 615; II, Pari
Antiquitées, p. 49.
loading ...