Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 11
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0012
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
1,'ALTIPIANO DELLA GIARA DI GESTURI IN SARDEGNA 12

11

dici, e certo triplicarsi se si volesse ancora compren-
dere tutto l'accennato sistema orografico che si con-
nette all'altipiano.

La natura ed il carattere di questo altipiano è
spiegata dalla sua costituzione geologica, descritta dal
La Marmora; la brusca incisione del ciglione, la quasi
perfetta livellazione della superficie, che ha leggiere con-
vessità paludose ed è di poco inclinata da oriente verso
occidente, sono dovute ad un largo lembo di lava ba-
saltica che si stese in modo uniforme sopra un gruppo
di colline di calcari marnosi, del periodo terziario,
riempiendo tutte le depressioni preesistenti, così da
formare un tavoliere di roccia compatta, in qualche
punto però porosa, in modo da lasciar adito alle fonti
sgorganti numerose tutto all'ingiro del ciglione. Lo
spessore della colata di lava, da 2 a 7 metri, è vi-
sibile al ciglio che, dicemmo, è quasi dovunque a
picco o a ripido pendio, rotto da frane ed anfratti,
perchè l'erosione delle marne friabili di cui sono co-
stituite le colline della base fece mancare il sostegno
all'orlo della colata e determina in questa continui
sfaldamenti verticali, come appare dallo schizzo, geolo-
gico che illustra la descrizione fatta dal La Marmora e
mostra un fatto evidente in altri altipiani dell' isola,
la cui struttura è dovuta al medesimo fenomeno geo-
logico. Dalla superfìcie dell'altipiano, livellato ad
un'altezza sul livello del mare che degrada da m. 580
ad est, a m. 488 all'estremità ovest, emergono due
mammelloni o coni isolati, la Zepparedda all'oriente,
alta 609 m. s. 1. m. e la Zeppara manna all'occidente,
con 580 m., mammelloni nei quali il La Marmora,
anche in base all'aspetto poroso del basalto, volle ve-
dere i punti o crateri dei quali si deversarono le colate
di lava.

L'orlo del ciglione in qualche punto segue un per-
corso rettilineo, più spesso intersecato da rientranze
più o meno profonde, le quali corrispondono alle te-
state dei valloni solcanti lo dolci pendici della base,
ed è solo in pochi punti accessibile, là dove sono i sen-
tieri, o come si dice sul posto, is Scalas, che tortuo-
samente superano il brusco pendio e, come vedremo,
hanno in gran parte evidenti traccio di essere usate
sino da tempi antichissimi. Tali scale, corrispondenti
per lo più ai valloni scendenti al piano, situate presso
le fonti, hanno molta importanza e saranno più volte
accennate nel nostro studio.
loading ...