Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 59
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0036
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
59

L ALTIPIANO DELLA GIARA DI GESTURI IN SARDEGNA

60

Il N. frementi non ha vicino a sè alcuna scala
e come il N. Gardillonis e la Scocca Baddicchi, è
alquanto in dentro nell'altipiano, a circa 25 m. dall'orlo
del ciglione, che qui si abbassa dapprima dolcemente,
poi con brusco salto. Il nuraghe, distrutto sino alla
base per erigere i vicini chiusi, appare edificato sul
tavoliere regolare dell'altipiano, in grossi massi di
basalto; non ne rimane però che il basamento di
ni. 10,50 di diam., senza traccia alcuna nè di cella,
uè di contrafforte e tanto meno di quel corteo di
idoli e di pietre fitte, vedute o immaginate dal P. Cen-
turione ('). Egli ci dà una descrizione, assolutamente

chiano costumanze secolari, ci assicurarono che tali
pietre non sono affatto dell' uso attuale.

Se nessuna scala sbocca presso il N. Trementi
invece due sentieri da Nuragus e da Genoni fanno
capo alla scala che raggiunge l'altipiano presso il
nuraghe Margini; anche questo nuraghe sorge a 5 m
dal ciglio, dove esso è superato dalla scala tortuosa
(fig. 21); non rimane che la base di m. 10 circa di
diam., col recinto o contrafforte innanzi alla porta ri-
volta a sud sud-est. Dal poco che rimane della pa-
rete della cella, questa appare molto ampia, costrutta
di massi meno grandi che la parete esterna ; lo spes-

Fifi. 20. — Pietra fitta con foro, presso il N. Trementi.

senza base di realtà, di una rampa aderente al nu-
raghe, con tre are per sacrifici, un cerchio di pietre
fitte ed un gruppo di tre obelischi e sopra questi pre-
sunti elementi è fabbricato tutto un capitolo di mito-
logia preistorica, che purtroppo a noi è completamente
sfuggito.

Ma so di questi, come di altri particolari veduti
dal P. Centurione, non si ebbe traccia, dobbiamo però
ricordare che a 150 metri distante da questo nuraghe
Trementi, verso l'interno dell'altipiano, esiste una
pietra fitta, uno scheggione di basalto a piramide
tronca, alta dal suolo circa un metro, con foro bi-
conico, di 9 cent, di diametro alla bocca e 6 nel centro,
con tracci e dilungo sfregamento; un'altra pietra per-
fettamente consimile è a 25 metri dall'attiguo nu-
raghe Margini; in entrambe il foro ricorda, per la
tecnica di perforazione, quello delle teste di mazza,
frequenti negli strati preistorici ed attorno ai nuraghi,
tanto che non sarebbe fuori di luogo ammettere che
queste due pietre forate possano rimontare all'età
delle costruzioni nuragiche e possano ritenersi are
per sacrificio, se non più semplicemente pilastri per
legare e macellare il bestiame. Certo si è che tutti
i pastori da noi interrogati sulla Giara e che pure, per
una quantità di elementi e caratteri della vita rispec-

(•) Centurione, op. cit., p. 128, fig. XXXVI.

sore del muro, relativamente piccolo, esclude la pre-
senza della scala interna e quanto poi alla duplice
rampa esterna, veduta dal P. Centurione, essa a nostro
avviso, non è che la base del contrafforte da noi ac-
cennato; esso pure distrutto sino al suolo. Non solo
i pastori moderni, ma prima di essi, gli abitanti del-
l'età romana devono aver rovistato nel vecchio edi-
ficio; frammenti di stoviglie romane si ebbero tutto
attorno; sotto al nuraghe, accanto alla via, rimaneva
in parte sterrata una tomba di età romana, di forma
allungata, con le estremità arrotondate, scavata nella
roccia marnosa affiorante sotto al ciglione, con un
rialzo o cuscino per il capo"; essa conteneva ancora
qualche resto del cadavere e frustoli di brocchette e
di stoviglie del tipo frequente nell'età romana in
questo territorio.

A guardia della pendice su cui sorge il N. Cor-
raseli, dominando il corso dei sentieri traenti alla
Giara da Genoni, sta il TV". Loria o Loriga, situato
su di un leggiero risalto all'orlo, a due metri dal
margine, che qui presenta un primo gradino di 5 m.
e più sotto un altro di maggiore altezza. Il Loria
appartiene ai N. di tipo semplice, non rimanendo che
la base della torricella di m. 10 di diametro, co-
strutta con enormi blocchi di basalto, non sbozzati,
ma disposti accuratamente, col piano di posa dato
dalla faccia di stacco della colata; conservato per
loading ...