Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 105
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0059
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
105 ED I SUOI MONU

cinto di Corona e Crobu con quelli preromani della
regione sud-est della Spagna, come ad esempio il re-
cinto di Zapata, o quello di Campos (1). Quest'ultimo
ha le fronti a curva concava, con sporgenze agli
angoli e mura interne parallele, alle fronti, ap-

ENTI PREISTORICI \QQ

o specialmente del Guebhard sembra essere stato rico-
nosciuto pei recinti, detti liguri, nelle Alpi Marit-
time, nella Provenza ed altrove, recinti che furono
campi trincerati, nei quali le tribù vicine si ritiravano
temporaneamente in caso di pericolo (').

Fig. 3G. — Porta d'ingresso del recinto di Corona e' Crobu, presso Nureci.

partenenti a dimore appoggiate al muro di cinta.
Questi recinti preistorici iberici ebbero certo scopo di-
fensivo, quale in genere, dopo le esplorazioni del
sig. P. Goby, del sig. Ch. Cotte e d'altri studiosi,

(') Siret, Les premieres dges du metal dans le sud-est
de VEspagne, tav. IX, 11, pag. 54 (Campos); tav XIX, pag. 102
(Zapata).

Il pendio erto su cui ò disposto il recinto di Nu-
reci non lascia sperare che una esplorazione debba
riuscire fruttuosa, essendo quasi ovunque evidente la
roccia, sulla quale posa il muro di cinta; però il ma-

(') R. Vernean, Les enceintes dites ligures, riassunto som-
mario delle varie memorie presentate dal Goby, dal Cotte, dal
de Saint Venant e da altri alla sessione del Congresso di An-
loading ...