Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 265
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0146
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
265

NUOVI STUDII E SCOPERTE IN GORTYNA

266

alleggerita del peso. Gli avambracci, come ben si
vede dagli avanzi, erano ambedue sollevati, il sinistro
più, il destro meno. Infatti questo marmo riproduce
una figura già nota per altre copie e veramente bella,
di cui l'originale è stato riferito al ciclo dell'arte di

appoggia alle ginocchia della compagna. Ma per
quanto il mirabile effetto dell'abito si possa dire ab-
bastanza raggiunto nella copia di Gortyna, tuttavia
il lavoro è in questa duro, trito e starei per dire
anche incisivo, e per conseguenza assai lontano dalla

Fig. 38. — Statua di Afrodite.

Fidia ('). Infatti nella leggiadria della posa onde
nascono le belle linee flessuose del contorno, nel ma-
gnifico panneggiamento del manto e del chiton (quello
raccolto in ricche falde, questo increspato dai varii e
innumerevoli ondeggiamenti delle pieghe) e infine nel
motivo grazioso della spalla denudata, si ritrova il
ricordo delle figure muliebri del frontone orientale
del Partenone e sopra tutto di quella, che sdraiata si

(') Gir. Amelung, Bonner Jahrbùcher, fase. 101, 1897,
p. 153 segg., e Furtwiingler in Roscher, Lexikon d. A/yth., I,
p. 413, il quale anche propose pel primo il nome di Afrodite.

Monumenti Antichi — Vol. XVIII.

pastosità che doveva essere nell'originale, e che è nelle
citate sculture del Partenone. È poi da notare che,
nella serie delle varianti che si sono potute distin-
guere di questo tipo, non tutte sono in egual grado
connesse con l'arte fidiaca, e che l'originale della no-
stra e della maggior parte delle copie conosciute è il
più evoluto e quindi più distante da quella. Lo svol-
gimento ci è rappresentato successivamente da una
impronta in Bonna e da una statua in Berlino ('), da

(') Amelung, loc. cit., tav. VI, nn. 1 e 2; Beschroihung der
Skulpturen, n. 58G, ove l'appoggio è un idolo invece del pilastro.

18
loading ...