Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 329
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0178
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
329

NCFOVI STUD11 E SCOPERTE IN GORTYNA

330

zionati nella iscrizione di Eritre (Dittenberger, Sil-
loge P, 210). Può stupire il nome romano di questo
soldato tolemaico ; ma forse si tratta di uno dei gre-
gari del piccolo corpo lasciato da A. Gabinio in Egitto
dopo ch'egli vi ebbe ricondotto Tolemeo Auleta (55
av. Cr.), corpo che fece in seguito parlare e non troppo
favorevolmente di sè (Val. Max. IV, 1, 15; Caes. de
b. ciò., Ili, 4, 103, 110; Cass. Dio, XLII, 5).

27. Blocco murato nella parete destra della chiesa.
Alt. m. 0,26; largii. 0,61; alt. delle lettere 0,03.
Copia, calco e fotografia. L' E all'angolo destro infe-
riore non ha nessun rapporto con la epigrafe:

rrorcÀiorpANios-srcopi

OY-YIOSKOAÀEINAPOYOOS
roPTYNI&NTTPOSENOS
KAIITO AEITAS AY TOK

KAIEKTONOl E

Ilón).io\g) rqàvio;' 2tioqì\oV vlòg KoXXtu'a cPov(pog\
5 roQivviwv nQÓisvoq | xal noXsCiag uvxbg || xal
Hxyovot.

Sul gentilizio Granio in Creta cfr. Mon. Aut., XI,
1901, p. 262. Non oso decidere se il P. Granio qui
menzionato sia lo stesso che nella iscrizione edita
dallo Halbherr, Mus. IL, III, p. 730, n. 170 (== Dit-
tenberger, Sylloge, IP, 805) ringrazia Asclepio per
averlo guarito da una tosse cronica. L'ultima iscri-
zione però sembra a me, come al Dittenberger, spet-
tare all'età imperiale, mentre il decreto gortinio è
probabilmente più antico. Infatti la traduzione dei
nomi latini e la natura stessa dei gentilizi fece già
ritenere allo Halbherr (Am. Joum., N. S., I, p. 178)
che le àvayQccyca' di prosseni, da lui già rinvenute
negli scavi di questa stessa basilica fossero d'età re-
pubblicana. La medesima osservazione si applica a
quelle da me ulteriormente rinvenute. Ed è soprat-
tutto degno di nota che fra gli ormai numerosi gen-
tilizi romani di queste epigrafi, non se ne sia rinve-
nuto neppure uno di quelli sì frequenti nell'età im-
periale: Giulio, Claudio, Flavio, Elio, Ulpio.

28. Frammento di blocco murato nella parete orien-
tale della basili destra dell'abside. Alt. m. 027 ;
largh. 0,35; prof. 0,115; alt. delle lettere 0,033.

Monumenti Antichi — Voi. XVIII.

Lettere apicate non regolari nè eleganti. Copia e
calco:

NOSEYNTPOcfcOS
/j~ENO£KAITTOAITA£

AlEKTONOl

(circa 12 lett.) vog 2vvTQ<>(pog \ [ToQivvìm> nqó^evog
xal Jiolna; | \_avvòg xccju ì'xyovoi.

I gentilizi latini in nus non son pochi, quantun-
que costituiscano un'infima minoranza di fronte a
quelli in ius. Uno di questi gentilizi Okìpiàvog ri-
corre in un'altra iscrizione di Gortyna (Halbherr, Am.
Joum., N. S., I, 181, n. 10).

29. Blocco murato all'angolo nord-est della basi-
lica. Largh. m. 0,475; alt. 0,74; prof. 0,29; alt. delle
lett. a 0,031-0,045; b 0,027-0,035; c 0,024-0,028;
d 0,032-0,039; e 0,025; f 0,045:

aeykios

aoy



o£aI

ENMESS'1

YHPA

rTPosErv

TYNI



ytoi

ì



a rr o a y

«z

KAISAT

ENOZ







0 E Y Z







Nnpoz



KKAMI



a (11 lett.) Xov | (8 lett.) og Jt | (10 lett.)

5 \j>]v cHqoc\ \_xXsmxai roQ~\TVv!\\ [wv nqó^svoi
cT\vtóì | [xal yt!vog~].

b (14 lett.) g \ [Toqrvviwv noó^svog \ [aìiròg xal
yévog~\.

e (8 lett.) sbg | (8 lett.) rog j [Toqtvviw~\v nqót \ [evog
5 aòiòg~\ xal [| [yóVog].

d Aevxiog (18 lett.) | vlòg <LPw\jiiXia\ (13 lett.) | iv
Mecsa\_àvab oìxwv roQzvvCwv^ \ TTqó^sr[og avròg
xal ytvog~\.

e AnoXX (12 lett.) xal 2m{vQ] (10 lett.) | ol (15 lett.) j
r[oQTvn'a>v 7ioó^£vof\ | av\_rol xal yévog~\.

f M.....

22
loading ...