Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 18.1907

Page: 381
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1907/0204
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
381

NUOVI STUDII E SCOPERTE IN GORTYNA

382

Claudia.

42. Nello stabilimento vinicolo KarrviaTÓg presso
le antiche prigioni. Semicolonnina di calcare comune
(alt. m. 0,29, diam. 0,17), che porta sul davanti un
rilievo compreso in una specie di nicchia limitata a
destra da una colonna, a sinistra, sembra, da un al-
bero. Nell'interno sono rappresentate tre ligure fem-
minili volte di prospetto, una più grande seduta nel
mezzo, le altre due più piccole erette ai lati, pro-
babilmente le defunte, di cui parla l'iscrizione. 11 ri-
lievo è d'arte scadente e molto corroso. Caratteri d'età
romana.

A P C A C I C QWMBA O Y T H N
£ AY T H CoYrATePAHA»
KAITACOYTATePACAYTHC
MNHMHC€NK€N

Agtiag Ido^xXsQóov (? oppure A(><Ja\_xJig O... Sor)
tt]v éavrrjg \)vyc(Tt'oa 'Hò\_slav^\ xal rag SvyaxsQag
avvfjg [ti>rjfjir]g sv(s)xsv.

lin. la 'JiQffag non sembra nome ellenico, nè, come
mi asserì il prof. Ignazio Guidi, esiste nella onoma-
stica semitica. A^aà/ir] è in un'iscrizione greca di ignota
origine già nel museo Borgiano C. I. G. 6888. Anche
Aoaaxìg come nome di persona non è noto.

'tooxXsidijg e cHdùcc che ho supplito a linee 1 e 2
sono nomi entrambi usitati; cfr. Benseler-Pape, s. v.

43. Blocco rettangolare di marmo murato esterna-
mente nell'angolo sud-ovest della chiesa veneziana di
Santa Marina ora abitazione di Nicola Kaiomitis. Mi-
sura m. 0,70 X 0,30. Le lettere assai regolari ed ele-
ganti leggermente apicate sono alte m. 0,08; la Y è
alta m. 0,12. Copia e fotografia del dott. Pernier.

iai ayto

. . . x~\cà Avto[_xqdrcoo

Knossós.

44. In una casa colonica tra Candia e il luogo del
palazzo minoico, nota sotto il nome di rov Mccxqcc/j,-
jtte'rij tò iisxóyi. Frammento di lastra di calcare

comune, murato esternamente nello spigolo destro
della cappa del camino. Luugh. m. 0,37, largh. 0,20,
spess. 0,12; lettere alte 0,05.

/érTavgvr"

ri b m i l
rratae
vivo

... Sev~]eri Au(gusii) (c)ur(alo?*)? | ... f\rib{u-
nus) mil(itum) \ [_leg(ionis)VI'Fe\rratae \ \_sibf\vivo.

A linea 1 inclinerei a leggere Severi Augusti, e
proporrei appresso un curator, pensando ai curatores
o sottufficiali che straordinariamente hanno il comando
di ale o di coorti ausiliarie ('). Potrebbe però anche
doversi leggere augur, per quanto il titolo sia molto
raro nell'Oriente ellenico. L'augure e prefetto di Ve-
spasiano ricordato in una iscrizione di Berytus, C. I. L.
Ili, 170, può aver ricoperta tale carica anche fuori di
Berito ; quanto poi all'oìaìvoGxónog g>iló(Jocpoc, (pi'Xog
tcccvtcùv dell'iscrizione asiatica, C. I. G. Add. 3865,
non so, se al primo titolo possa darsi un valore uffi-
ciale, visto che è seguito da altri due che non hanno
tale carattere. Altre iscrizioni dell' Oriente ellenico
che ricordino auguri, io non conosco, sicché, prefe-
rendosi di leggere Augur., occorrerebbe ritenere, che il
defunto abbia esercitato questa funzione fuori di Creta.

45. Altro frammento di lastra murato nello spigolo
sinistro dello stesso camino, lungo m. 0,35, largo 0,20,
spesso 0,10 ; altezza delle lettere 0,06. Come risulta
dallo spessore, dall'altezza delle lettere e dal loro
ductus, sembra, che non appartenga alla stessa iscri-
zione a cui il frammento precedente, cosa che la vi-
cinanza e l'analogia del contenuto farebbero a prima
vista sospettare.

~a7d7tv\

f l AMI IS

dmhhv.i

Il viro

aeditu[_o ... | flamin\_i — | d[ivf\ Vespasiani?
... | d[uum~\viro [i(uri) d(icundo)~] ... | patro{no
coloniae~].

(') Cfr. Cauer, De munerib. rnilitarib. in Ephern. Epigra-
phica, IV, p. 434.
loading ...