Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 19.1908

Page: 189
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1908/0113
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
189

E VASI DELL'EPOCA MINOICA PRIMITIVA

190

cula negli scavi di Cheronea ed Elatea (') e nella Per ricordare un esempio dei bicchieri più antichi

Tessaglia. Anche nelle caverne neolitiche della Li- decorati a questo modo cito quello rinvenuto a Vil-

guria si trovò la ceramica colorata (■). latrati presso Palermo. Altre fascie ad angolo acuto

o retto, liscie, che spiccano sul fondo punteggiato del

§ 2' vaso quali vedonsi nella fig. 40 n. 17 e 25 formano

Ceramica neolitica nera con graffiti bianchi. un0 dei motivi piu comnni flella ceramica neolitica

Fra Cnossos e Phaestos vi è pure una differenza del continente, oppure sono striscie fatte a zig-zag che

nel disegno delle incisioni fatte sulla ceramica nera si punteggiavano come nella tìg. 21. I meandri fatti

che vennero riempite di sostanza bianca. Per maggiore a greca come nella fig. 30 sono uno dei motivi

Fig. 40.

chiarezza riferisco un pezzo di una tavola del Mac- più comuni che attraversano tutti i secoli per giungere

kenzie (3). a noi.

Tale ricchezza del disegno con meandri e fondo La rassomiglianza di questa ceramica con quella
punteggiato, questa eleganza della decorazione a fascie trovata dallo Schliemann nella prima città di Hissarlik
sul bucchero non la trovammo nei frammenti di è completa ('). È inutile avvertire che le rovine della
Phaestos. I disegni nn. 15 e 16 della fig. 40 sono collina di Troja sono posteriori a questi depositi neo-
importanti per essere i più antichi che fino ad ora si litici di Phaestos, se non vi fossero altre ragioni,
conoscano nella decorazione dei bicchieri che trovansi questa differenza la si vede anche nella decorazione
nei dolmens di tutta Europa. Sono fascie orizzontali trojana della ceramica nera con linee bianche per
tutte piene di punti messe regolarmente ad uguale certe linee ondulate che sono caratteristiche di epoche
distanza da altre liscie. più vicine a noi. Nel Museo di Atene dove trovasi
- una collezione dello Schliemann di ceramica nera di

(') Peel, The early aeqean civilition in Italy. Annual of Hissarlik con graffiti bianchi, ammirai un piatto
the British School at Athens, XIII, 1906-1907, p. 416.

(2) Bull, di paletti.. XVII, pp. 97-98, tav. IX, 1, 2, XIX,
p. 66, tav. II, 19. -

(a) D. Mackenzie, The pottery of Knossos in The Journal

of Hellenic Studies, voi. XXIII, 1903, PI. IV. (>) Schliemann, Truje, p. 266.
loading ...