Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 20.1910

Page: 11
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1910/0014
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
11

NECROI-OM DI ETÀ ELLENISTICA

12

congerie di rottami e recanti al di sotto del fronton-
cino il nome del defunto in caratteri oschi rubricati.

a) (tìg. 5) Parte sinistra di un. frontone di una
stele di tufo grigio (m. 0,40 X 0,32), sul cui archi-
trave sono incavate le lettere H3TNTI-N • *N/

monete di Scylacium (Garrucci, CXIII, 23, 25, 20)
che hanno il mostro senza pinne dorsali. Potrebbe pure
trattarsi di un ippocampo simile a quello di monete
dell'titruria (Garrucci, LXXI, 27-20; LXXIII, 33).
b) Alla fig. 6 è dato un simile frontone con

Fig. 3.

L'acroterio, rappresentato da un'ala di uccello,
forse di aquila, potrebbe trovare la sua spiegazione
nel nome àsróg od àttoafia, col quale i Greci deno-
minavano il frontone stesso. La parte sinistra del
timpano, la sola che resti, reca in rilievo la estremità
posteriore di un corpo a forma di pistrice, ravvolto
in più spire e desinente in coda di pesce. La figura
può completarsi col sussidio di simili rappresentanze
su monete e vasi della Magna Grecia, su pietre in-
cise o sopra urne etnische. Il riscontro più vicino è
fornito dalle litre di Alliba, recanti sul rovescio il
mostro Scilla, che però ha le pinne dorsali, man-
canti nel nostro frammento, e meglio ancora dalle

rosetta nel timpano (m. 0,40 X 0,27) e sull'archi-
trave la iscrizione 0I-TV8 .

e) Altro frammento (in. 0,14 X 0,10) : 0hTV8 ■

V\ lira

d) Altro frammento (m. 0,30 X 0,28) :
I I » 1V xl fi 3

/

L'uso di contrassegnare con una stele inscritta o
di ornare i monumenti funebri delle statue dei de-
funti, si mantenne anche nell'età romana.

Tra gli avanzi scultorii in pietra calcarea è com-
presa una statua intera di un vecchio (alt. m. 1,50,
fig. 7). Non v'è dubbio che appartenga alla fine della
Repubblica o ai principi! dell'età imperiale, ma è degno
loading ...