Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 20.1910

Page: 899
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1910/0480
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
899

AVANZI DI MURA ECC.

900

13. Parecchi piccoli frammenti di un vaso cam-
pano a vernice nera.

14. Pochi frammenti di vasi aretini

15. Un pezzetto di un vaso di vetro policromo,
e altri insignificanti frammentini di altri piccoli re-
cipienti pure di vetro, turchino o bianco.

16. Oeuochoe o boccale quasi intatto di argilla
non depurata rossiccia, con grosso ventre, alto m. 0,18
(fig. 24-fl).

17. Una grande quantità di cocci di vasi rozzi

classica, ed hanno anzi i caratteri delle ceramiche
barbariche del VI-VII sec. d. C.

18. Nel fondo della cisterna furono raccolti tre
medi bronzi, uno discretamente conservato, un altro
assai ossidato, ma ad ogni modo riconoscibile, il terzo
per la forte ossidazione e corrosione è ridotto ad un
semplice disco di bronzo, avendo perduto ogni im-
pronta e carattere monetale.

Il primo è dell'imperatore Domiziano : CAESAR •
AVG ■ F- DOMITIAN ■ C03 . V (76 d. C).

Fig. 21.

di argilla rossa, o pallida, o nerastra, fra i quali si
possono riconoscere i frammenti di altri due o tre
boccali dello stesso genere di quello ricordato, rimasto
miracolosamente intero fra due sassi, sotto un cumulo
enorme di materiale.

Fra questi cocci assai pochi sono però quelli de-
corati a graffito o dipinti. Si è potuta restituire solo
parte dell'orlo superiore di una piccola olla di impasto
nerastro e decorata con tre linee sovrapposte graffite
a denti di lupo, nonché la forma di una piccola an-
fora ad anse piatte, di argilla pallida, decorata a strie
rosse verticali, alta m. 0,26 (fig. 24-è).

Questi vasi e tutti gli altri cocci raccolti durante
la vuotatura sono a pareti più tosto sottili, e lavorati
alla ruota. Essi però non possono risalire ad epoca

Testa dell'imperatore laureata a d. (').

Sulla seconda moneta si intravede poco della leg-

genda :

rfIVI•F

però si scorge bene la testa giovanile di Augusto lau-
reata a d.

Durante la vuotatura inoltre si andò raccogliendo
una gran quantità d'ossa di animali, e diversi denti di
pecora, di bove, di scrofa o di cinghiale.

La cisterna interamente vuotata e pulita apparve
di forma a campana, tutta scavata a colpi di scalpello
nella roccia arenaria del colle, col fondo concavo

O Cfr. Cohen, I, p. 472.
loading ...