Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 215
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0117
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
215

IL TEMPIO DI GIOVE OLIMPICO IN AGRIGENTO

216

speciale in tutti i loro elementi, la riluttanza pregiu-
diziale degli antichi eruditi non può sussistere : per-
tanto non v'è alcuna ragione per ammettere, in anti-
tesi con ogni esempio dell'architettura religiosa greca,
questa porta ad occidente.

Resta l'ipotesi del Coekerell, che due porte si apris-
sero nel lato corto orientale dell'edilìzio, la quale è la

dell'architetto Peirce, sembra che fossero occupati da
basi di offerte, poste euritmicamente in corrispondenza
delle porte. Gioverà ricordare che queste porte aperte
proprio in mezzo alle due ali laterali del cryptoporlico,
possono in certa guisa compararsi ai due passaggi co-
perti che davano accesso al colossale tempio di Apollo
Didimèo, del quale abbiamo veduto altre analogie col

Fu;. 13. — (ili avanzi dell'Atlante ricomposto fra le rovine.

sola possibile, come hanno ammesso anche Koldewey
e Puchstein. Che l'ingresso fosse ad oriente, risulta
infatti non solo dalla costante pratica ellenica, ma
anche dall'esistenza di un grande altare che sorge al
di fuori sull'asse del tempio, da questo lato, e a somi-
glianza di quanto si riscontra in tanti altri templi dovea
fronteggiare l'ingresso Che le porte fossero due e
si aprissero tra i pilastri d'angolo e i due viciniori,
si deve dedurre dai ruderi medesimi da cui emerge l'im-
possibilità di collocarle altrove. Alcuni incavi nella gra-
dinata, posti in qualche rilievo nella pianta (tav. II)

(x) Ad esempio i due altari (die fronteggiano i templi C. D.
dell'acropoli di Selinunte cfr. Koldewey e Puchstein. pag. 90
seg. : Fongéres-Hulot, op. cit., pag. 213 etc.

nostro (col. 208). Anche il tempio F di Selinunte, per
tanti versi affine al nostro, sembra nel suo lato orien-
tale avesse parte multiple (1).

Le porte ideate del Coekerell sembrano piccole e
sproporzionate all'edilizio ; ma io stimo conveniente
alla serietà scientifica non tentare la ricerca delle loro
dimensioni, non consentita, neppure in via, d'ipotesi,
dall'estrema mutilazione degli avanzi.

La collocazione dei telamoni.

Circa il problema architettonico fondamentale, la
collocazione cioè dei telamoni e delle cariatidi, pos-

(1) Cfr. Fougéres-Hulot, pag. 247 (cinque porte).
loading ...