Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 223
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0121
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
223

IL TEMPIO DI GIOVE OLIMPICO IN AGRIGENTO

224

* *

Le dimensioni dei Giganti risultano del tutto conve-
nienti a questo progetto.

I! gigante così come è restituito sulle rovine (fig. 13)
consta oggi di ilodic' assise di pezzi, corrispondenti
a pieno - secondo le loro divisioni - a quelli dise-
gnati sia da Cockérell, che da Politi, da Cavallari
presso Serradifalco e in ultimo dal Puchstein.

Le dimensioni di queste assise l'ima sono secondo
le mie misurazioni controllate dall'arch. Peirce (fig. 19)
- che, come si vede, lievemente differiscono da quelle
di Cockérell, Serradifalco, Koldewey e Puchstein
(p. 158) - le seguenti :

1) fronte e gomiti....... (K. P

2) faccia e spalle....... ( »

3) petto........... ( »

4) costola inferiore....... ( »

5) metà superiore del ventre ...-(»

6) metà inferiore » » . . . ( »
1) parte superiore delle sopragambe ( »

8) parte inferiore » » ( »

9) ginocchia.......... ( «

10) polpacci.......... ( »

11) principio dei polpacci..... ( »

12) piedi........ ... ( «

Il complesso della, figura - ricomposta con ele-
menti che provengono da diversi giganti - dà una
lunghezza opparente di m. 7,80; ma essa è dovuta

alla non rig'da connessione dei pezzi, nel gigante
prostrato, e perciò in rea'tà và ridotta a m. 7,6\ che
si elevano a ni. "(,735 restituendo alle tre assisi estreme
(polpacci e piedi) che appaiono più piccole e logore

di Palermo qui riprodotti per cortesia del Direttore Prof, Ga-
brici, (fig. 17 em. 93, 33, la figura dell'atlante completamente
ignuda e scalpellata, sporge su di un pilastro di cui. 11 e pog-
gia su di un plinto aggettante circa cm. 11 ; fig. 18 (rammento
cui. 62 X •">■'■ Rgura superstite dal ginocchio insù vestita di
c ii'la tunica, su ili unii sfnmln ili cm. l'i. die segue il profilo della
nuiss;i scolpita, lavoro più rifinito;) Quattro cariatidi in terra-
cotta in una casa ellenistica di Centuripe (inedite, ora al Museo
di Siracusa). A questo elenca l'ardi. Pieree mi fa aggiungere
la cariatide ili Malia pubblicata da Ahsby, in Jonrn. nf
Roman Swdùs, 5, (ig. 29, pag. 71.

la dimensione comune di cm. 63. Sicché non diffe-
risce - se non di quel p co che è esplicabile con mag-
giore o minore accuratezza di misurazione - delle di-
mensioni complessive date dagli scrittori anteriori e
prese a base delle ricostruzioni, e che sono le seguenti :

Cockérell (p. 44) piedi inglesi 25 = m. 7,625
Serradifalco : palmi siciliani 29,9 = m. 7,63
Cavallari (Top. slorica d°lle città sici-
liane (p. 108)..........m. 7,68

Koldewey e Puchstein (p. 158) . . . m. 7,68
Agati (Cicerone per la Sicilia, p. 192) . m. 7,75

Le proporzioni alq- anto tozze della figura risultano
così ispirate al medesimo canone delle altre cariatidi

cm. 65

65,5



65



62



62



65,5



63



63



63



61 -J- 2 cm. (mancanza pei

• rottura)

60 -4- 3 cm. ( id.

)

59,5 -f- 3,5 cm. ( id.

)

7,65 0,85



7,735

or ora ricordate, cioè una figura di circa sei teste, e
mezzo di altezza, nò occorre rilevare l'opportunità sta-
tica di questo principio.

Le scolturc.

La decorazione scultorea cui accenna Diodoro,
ha fornito anch'essa come s'è visto, materia di dissenso
ai diversi studiosi, perchè gli avanzi rinvenuti nello
scavo del 1802, benché in maggior numero di quelli
che oggi si conservano (*), lasciarono subito adito a

f1) Così riferisce il Politi, con la sua solita vivacità: Teste,
bocche, torsi, braccia, coscio, gambe ecc. esposte alle ingiurie
del volgo alto e basso ed alle insolenze dei viaggiatori... i quali
schieggiano un pezzo or di un orecchio... e quello ponendosi
in tasca, lo portan seco in trionfo ; provando con esso alle loro
patrie hi verità di lov dannose visite... (Lettera al eiantro Pcmit-
teri eie. pag. 1ì)).

. cm. 65)

» 64)

» 60)

» 69)

» 63)

» 61)

» 68)

» 63)

« 63)

i. 63)

» 63)

» 63)

Totale . .
loading ...