Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 247
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0133
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
247

IL TEMPIO DI GIOVE OLIMPICO IN AGRIGENTO

248

Cfr. Sotiriadis, 'Ecrr;^. 'AQxaioì. 1900, p. 162-211. Durra,
fig. 388te; Michaelis-Della Seta, fig. 270.

10) Cosidetta Basilica di Pesto, grandioso pseudittero en-
neastilo, con cella (divisa in due navate da una fila di otto co-
lonne), cui si accede da due porte attraverso il pronao con tre
colonne in anlis.

Cfr. Koldwey-Puchstein, p. 13 segg., tav. IT; Bara',
fig. 388 c; Michaelis-Della Seta, fig. 256.

11) Cosidetto Bulenterion di Olimpia.

Cir. Olympia, Baudenkmaeler, p. 76 seg., tav. LV.

I—__^_

Fio. 27. — Terniessos. Edicola sepolcrale.

* *

Anche per questo secondo gruppo di edifizi alcuni sono di
remota antichità (un. 7, 8, 9) ; ma nel complesso sono piti recenti
e rappresentano anche architettonicamente un tipo ulteriore pol-
la rigida osservanza di norme euritmiche, che, secondo lo spirito
dell'arte ellenica, portano a proiettare sul prospetto gli clementi
della costruzione retrostante.

C

12) Tempio arcaico di Pompei al foro triangolare. Gli scar-
sissimi avanzi, si sono prestati a diversa restituzione. Koldewey
e Puchstein suppongono sette colonne sui lati brevi, mentre si
dovrebbe escludere una corrispondente fila centrale di colonne
nell'interno del tempio. La nota collocazione del duplice altare
tuttavia potrebbe far sospettare a un elemento interno che
riproduca il ritmo della fronte.

Ad ogni modo contro la congettura del Koldewey e del Puch-
stein, resta sempre la restituzione precedente che suppone rego-
larmente il tempio un esastilo periptero.

Cfr. Sogliano, Monumenti antichi dei TÀncei, I, p. 189 segg. ;
F. von Duhn, L. Iacobi, Ber Griech. Tempel. in Pompeji, Hei-
delberg 1890 ; Koldewey-Puchstein, p. 45 segg. ; Mail, Pompeji,
p. 137, fig. 68-70; Michaelis-Della Seta, fig. 259.

13) Tempio di Giove in Agrigento. Come si è visto al ritmo
dispari della fronte corrisponde assai chiaramente quello in-
terno (v. col. 121).

14) Monumento coragico di Trasiilo sul teatro di Dioniso
in Atene. Un pilastro centrale è sul prospetto che maschera la
grotta.

Fig. 28. — Termessos. Edicola sepolcrale.

Cfr. Stuart-Revett, Le antichità di Atene, Milano 1878, II,
p. 57 segg., tavv. 37-38.

15) Sepolcro gentilizio nella necropoli di età romana di
Termessos in Pisidia, ai confini della Licia. E un tempietto prostilo
con tre colonne sulla fronte ; nessuna divisione tra pronao e cella,
nella quale era collocato il grande sarcofago. Cfr. R. Heberdeye
W. Wilberg, Grabbauten von Termessos in Pisidien, in Jahreshefte
d. Oesterr. Archaeol. Institutes von Wien, III, 1900, p. 190 seg.,
figg. 64 segg. ; Dumi, fig. 480.

* *

16) Fronte sud del grande granaio, presso il tempio di Sera-
pide a Mileto. Sono cinque colonne fra due ante. Cfr. Wiegand,
Archaeol. Anzeig., 1911, col. 423, fig. 3.

Gli clementi dispari del prospetto non sarebbero qui un ritmo
di quelli intorni ; ma è da notare che la restituzione del tempio
di Pompei con sette colonne è assai discussa e per il tempio di
Agrigento si vedano le osservazioni a col. 121. Fa eccezione
adunque il sepolcro di Termessos, di età tarda e di architet-
loading ...