Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Hrsg.]
Monumenti antichi — 28.1922

Seite: 279
DOI Artikel: DOI Seite: Zitierlink: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0154
Lizenz: Freier Zugang - alle Rechte vorbehalten Nutzung / Bestellung
0.5
1 cm
facsimile
279

LAMINE DI BRONZO FIGURATE A SBALZO

280

artisti ionici nella concezione delle divinità e di tutti pietre incise sui vasi di bucchero nelle figli-
gli altri demoni alati. Il tipo del demone alato, mi- razioni impresse a cilindro od espresse ad emble-
nistro di morte e furatore di anime, concepito in mala applicati (2). Similmente il tipo di Arpia è
hiielaufschema, ha servito di ispirazione e trovato stato riprodotto in aggruppamento stilizzato in

Fio. 11. — Kvlix di Duris del Museo del Louvre (furogr. AHnari).

fortuna nella primitiva arte etnisca. Così i mostri bronzi, dipinti vascolari ed antefisse fittili di templi,

dall'aspetto gorgonico, volanti od in corsa, quali li secondo lo schema arcaico derivato A&iVArtemis

vediamo espressi nell'arte greco-orientale, tali li Persica (3).

troviamo trasportati nei più antichi prodotti della _

plastica (!), della metallotecnica etnisca (2), sulle {1) Cfr> Furtwanglcr, Die ani. Oemmen, III, pag. 203.

(2) Cfr. Micali, Ani. Monum., tavv. XX, XXII; Montelius, La
- civil.prim. ecc., II, tav. 321 ; Die Vorkl. Chron., tav. LXXVII.

(3) Cfr. Coltrerà, in Mon. ani. dei Lincei, XXIV, 399,fig.3;
f1) Ricorderemo i rilievi figurati, nei riquadri a metopa, Della Seta, Il Museo di Villa Giulia, I, pag. 208, 18002. Ad

sui lastroni di neutro delle tombe tarquiniesi. una concezione diversa del tipo di Arpia è improntato il

(2) Vedasi ad esempio il demone gorgonico su un piatto di demone alato che trasporta un defunto nelle figurazioni dipinte

bronzo orvietano (Areh. Zeitung, 1877, tav. 11, 1) che ricorda sopra le placche fittili ceretane del Louvre (Martha, L'art élrus-

quelli dipinti su un piatto rodio del British Museum {Journ, que, tav. IV); esso deriva pure dall'arte ionica e ricorda molto

of hell. Stud., 1885, tav. 59) e su altri vasi in stile ionico di Egina da vicino le Arpie dei rilievi di Xanthos. Per queste figure di

(Arch, Zeitting, 1SS-2, tav. 9) e di Naukratis (Flinders-Petrie, demoni alati in monumenti funerari etruschi anche più tardi

I, tav. Vili) od in stile protoattico (Ant. Denkmàlcr, I, tav. 37). vedasi : Ducati, in Monum. ani. dei Lincei, XX,262sgg.
loading ...