Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 541
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0302
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
541

gli istruttivi risultati cui conduco questa evidente con-
statazione.

Se questo fregio del Teseion può riprodurre l'episodio
dell'Iliade, gli altri monumenti, il nostro compreso, se

Fio. 9.

542

Noi dobbiamo probabilmente giudicare a prescin-
dere da ogni preoccupazione dell'episodio omerico ; po-
tremo pertanto dubitare se il prigioniero si dibatta in
vista del supplizio cui vien condotto già legato, o se

. 10.

VASI FIGURATI CON RIFLESSI DELLA PITTURA DI PARRASIO

ne distaccano più o meno. A voler cercare là ragione di
ciò in una diversa fonte letteraria d'ispirazione, non si
potrebbe pensare che alla perduta trilogia eschilea

non si;i invece questo proprio il momento della cattura
e del supplizio insieme. Forse il pittore, nel rendere ma-
gistralmente il convulso movimento della vittima, il

composta dai Mirmidoni, le Nereidi e il riscatto di Et-
tore (1ì. Ma l'ipotesi non mi sembra necessaria ; non
è giusto presupporre sempre una tradizione scritta
conforme alle figurazioni dell'arte, le quali — non sarà
mai abbastanza ripetuto — testimoniano assai spesso
tradizioni mitiche non rappresentate dalle fonti let-
terarie ed elaborate talvolta dal pittore e dallo scul-
tore, come tante altre sono dovute al poeta e al mito-
grafo. Jsel nostro cratere è sovratutto degno di nota
l'intervento di Ulisse, che uhm altro se non l'astuto
laerziade sembra il guerriero col pilion, che lega il
prigioniero.

l'i E. dalli, op. cit, p. 123, unta.

deciso atto energico con cui Ulisse con rapida perizia
da marinaio stringe il legame, e lo slancio iroso del
Pelide, perdette di vista — come avviene veramente
all'artista — la logica particolare del motivo mitico
da cui moveva, per seguire soltanto l'agitata visione
che veniva elaborando, vivissima, nella sua fantasia.

III.

Del tutto simile per qualità di creta e di vernice,
come per forma, dimensioni (alt. cm. 43,5) ed elementi
decorativi, è il terzo cratere, frammentato e ricomposto
con qualche lacuna. I contorni delle figure sono precisi
e netti e la tenue velatura rosea delle carni e dei vestiti
loading ...