Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 28.1922

Page: 543
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1922/0303
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
543

VASI FIGURATI CON RIFLESSI DELLA PITTURA DI PARNASIO

544

è di varie gradazioni, più chiara in questi, più carica coi lembi appuntati sulle spalle e cortissime brache ;

nei nudi. chitonisco e brache hanno una ricca bordura a dentelli.

Occupa il centro una grotta sommariamente indi- TI personaggio è disegnato manifestamente come se se-
cata secondo una ovvia convenzione comune non sol- desse su di una roccia (che nondimeno il pittore non ha
tanto nell'arte greca, con un arco rosso (*■), segnato di per anco accennato), sulla quale è distesa una pelle di

simili lince nere e ravvivato di pennellate di bianco fiera, che alle picchiettature dorsali come all'aspetto
sovrapposto, ad indicare l'irregolarità della roccia: della testa, escluderei sia di leone e sembra quella di

un leopardo.

Questo barbuto protagonista del quadro mentre
arretra la gamba destra protende la sinistra e, per
quanto lascia vedere una scheggiatura, appoggia il
piede alla parete rocciosa dell'antro, in un punto in
cui ha però delicatamente disteso un lembo della pelle.
Egli serra al fianco, stringendolo nella mano sinistra
pIG 13 abbassata, un ricurvo arco disegnato con color bianco

sovrapposto, mentre stringe tra il pollice e il medio della
vi siede dentro un personaggio con la barba e la ricca mano destra appoggiata al ginocchio, una lunga penna
massa di capelli arruffati, vestito di un chitonisco, maestra di grosso uccello,disegnata con estrema minuzia

in color bianco, così che si possono contare le sue barbe.

11 personaggio è come stralunato e rivolge a sinistra

(!) Cfr. vaso con l'epifania di Core, Mon. dell'Istituto, , , . , , ,

„7T , , „ . , ' . . T ' TJ ... lo sguardo quasi distratto ed assente.

XJI, tav. 4: Keinach, Hapcrtoire, I, p. 220. In. con supplizio '

di Dirce, Archacol. Zeitung, 1879, tav. 7. Alla parete della, grotta è appesa un'ampia faretra,

Nei musaici bizantini cfr. la rappresentazione della grotta decorataa spirale ricorrente e a dentelli: ina attra-
ttila natività, ad es. nella Martorana di Palermo. Anche ta-

Inni ben noti rilievi ellenistici riproducono l'antro con una con- verso coperchio aperto si vede che e vuota. Dal tetto

venzione non molto dissimile ; cfr. ad esempio la leonessa coi pende un grappolo di uccellini legati, come è costume

leoncini del Museo di Vienna e la Ninfa che dà a bere al fauno , . ... , , • ■ • „„,„

, ,. , , ,r r , ,Tt „. „ Tr dei cacciatori, pel becco e indicati con tratti soin-

bambino e satiro del Museo Lateranense (Helbig, Fuhrcr2, TI, 1

n. 1147). mari ma graziosamente realisti.
loading ...