Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 29.1923

Page: 113
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1923/0063
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
113

ALBINTIMILIUM

114

Lucerne di forma Dressel 27.
a) Scavi della Soprintendenza :

ANNISER [nel dischetto busto di soldato con co-
razza ed elmo] (t. 145 6), LASAVG (t. 134) ed esemplari
anepigrafi delle t. 24, 32 [elegante decorazione vege-
tale], 42, 58 [nel dischetto due amorini danzanti], 145
[nel dischetto amorino su delfino].

RES (1). Vi sono pure i bolli ERACLID (2), THALIA,
che fino ad ora risultano peculiari anch'essi di questa
classe di lucerne, ed il bollo CANINIA.

Tutti questi bolli sono impressi a stampo in let-
tere capitali incavate, come fino ad ora venne osser-
vato sulle lucerne delle forme Dressel 15-27 (3).

Altre lucerne anepigrafi (t. 38, 53, 64), per essere

Fio. 37.

b) Race. Bicknell: un esemplare [sull'orlo del
dischetto una corona di pampini, nel mezzo elegante
figura di puttino].

I bolli elencati delle lucerne intimiliesi delle forme
15, 20,27, noti e diffusi, sono, per quanto finora è noto,
peculiari appunto delle lucerne 15-27 : spesso i mede-
simi bolli contemporaneamente su varie di queste for-
me (1). Nella race, aprosiana sono altre lucerne delle
forme 20-27, su alcune delle quali ancora si ripetono
i bolli ANNISER (2), L • FABRIC • MAS (3), C • OPPI •

(1) Anti, op. cit., fase. 24 di « Madonna Verona », pag. 8 ;
Dressel, C. I. L., XV.

(2) Non si può escludere che sia lo stesso di cui in Notizie
i. scavi, 1880, p. 363.

(a) Non si può escludere che sia lo stesso di cui in Notizie
d. scavi, 1879, p. 265, e Pais, op. cit., 1079, 16.

frammentate, non si riconosce sicuramente se sieno
di forma Dressel 20 o 27. Su frammenti di fondi di lu-
cerne bolli incompleti : L • MA (lettere capitali rile-
vate) (t. 60) ; IiAEVe| (id.) (t. 49).

(!) Forse è quello visto dal Pais (op. cit., 1079, 32).

(2) Non si può escludere che sia lo stesso di cui in Notizie
à. scavi, 1879, p. 255, e Pais, op. cit., 1079, 66.

(3) Anche i bolli letti dal Rossi su lucerne intimiliesi flo-
rent {Notizie d. scavi, 1883,101 ; Pais, op. cit., 1079, 19), no-
niaca (Notizie degli scavi), catilives (Pais, op. cit., n. 1322),
clo • sve (letto dal Pais su lucerne della collezione civica di
Ventimiglia. Ora smarrito. Suppl. cit., 1079, 80), appaiono
propri delle lucerne delle forme D. 15-27. Non è possibile de-
terminare le forme delle lucerne, ora smarrite, della collezione
civica di Ventimiglia, segnalate dal Pais (op. cit., 1079, 101),
coi bolli p • vibi (questo bollo troverebbesi a Roma su lucerne
di forme D. 5 e 14) e gaviani (Pais, op. cit., 1079, 74).

Il Rossi ricorda anche un bollo vetti.

Monumenti Antichi — Vol. XXIX.

8
loading ...