Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 29.1923

Page: 193
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1923/0103
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
193 AN

— N. 82. Busto d'Antinoo, alt. in. 0,61.
Michaelis, n. 02.

Da villa Adriana.

Erroneamente attribuito ; manca il tratto carat-
teristico del petto ; i capelli sono corti ed arricciati
ni inni i : la, chioma è coronata d'alloro, e v'è il luogo
d'una fascia bronzea ; forse deriva da un tipo atle-
tico lisippeo ; nò, per definire, conosco il dato tecnico.

Restaurati : dorso nasale e parte del sopracciglio
sinistro.

— N. 83. Statua cVAntinoo, alt. m. 1,66, marmo
pent elico.

Dietrichson, n. 102; Michaelis, n. 35. fi»-»»*,*'»**
Statua di concezione policletea, vicina all'Idolino
di Firenze. Attribuita erroneamente.

Collezione Osborne.

N. 84. Statua cVAntinoo, alt. m. 1,70. •
Michaelis, Osborne, n. 3.

Proveniente dall'Egitto, e catturata su una nave
francese che portava una collezione appartenente a
Napoleone.

Sialna al modo Egizio, col solito schema delle sta-
tue ritte. Capo coperto di calantica, con bende che
cadono sul petto. Lineamenti generalizzati, ma somi-
gli ant i.

Collezione d'Oxford.

— N. 85. Statua cVAntinoo, alt. m. 1,69.
Chaudler, Mann. Oxon., tav. 21; DietrLhson,

n. 103 ; Michaelis, Oxford, n. 42.

Robusta figura, ignuda, stanto sulla gamba sini-
stra; braccia abbassate; nelle mani un bastone e una
pianta acquatica; sostegno coperto di clamide.

La testa è moderna; così anche il corpo è molto
restaurato, nelle braccia e nelle gambe.

Marbury Hall.

— N. 86. Statua d'Antinoo, alt. m. -2,40.

Clarac, 246, n. 2330»; Dietrichson, n. 101; Michaelis,
Marbury Hall, n. 20.

Proveniente da Ostia, presso Porta Marina (lord
Edm. Fitz Maurice, Acati, Aug., X, 1878, 1. 142).

Per composizione, per proporzioni e attributi, in
tutto simile alla statua del Museo Laterano (vedi

Monumenti Antichi — Voi. XXIX.

00 194

n. 16) ; massiccia statua, coperta dall'ombelico in giù
da una pesante veste, che fa conca sul ventre, reg-
gendo frutta autunnali, grappoli d'uva, susine, mele,
e una foglia di vite ; nel pugno sinistro un mazzo di
spighe e papaveri. Certo le due opere si riportano
ad un medesimo originale, od escono dal medesimo
laboratorio.

Purtroppo il volto, mancante nell'altra statua,
qui è tanto guasto da non permettere esame; parti
antiche sono mento, gote, labbro inferiore e parte
della capigliatura. Sono ancora di restauro il braccio
destro, la mano sinistra, parte della veste e delle frutta,

1 piedi col piedistallo.

L'identità di luogo di trovamento e di attributi
delle due statue'fa pensare in Ostia un luogo di culto
di Antinoo divinizzato come genio campestre, come
Vertunno.

Collezione Knole.

N. 87. Busto d'Antinoo, alt. m. 0,23.
Michaelis, Knole, n. 6.
Da villa Adriana.

Lavoro accurato ; ciglia indicate ; naso e busto
di restauro.

Collezione « Wilton House ».

— N. 88. Busto d'Antinoo, alt. m. 0,18.
Michaelis, W. H., n. 200.

Testina arieggiante al tipo dell'Idolino, di buon
lavoro. Interpretata anche come Ermes.
Di restauro naso, collo, busto.

— N. 89. Torso d'Antinoo, alt. m. 2,06.
Michaelis, W. H., n. 13. ■'■'/ -

Torso maschile prassitelico, dalle forme mor-
bide. Erroneamente denominato Antinoo. Cfr. il
nostro n. 4 ; di restauro testa, braccia, gambe fino
all'addome.

Collezione Petwortu.

N. 90. Busto d'Antinoo, marmo pario.
Michaelis, Petworth, p. 665.
Tipo comune d'Antinoo ; chioma accennata roz-
zamente ; superficie rilisciata.

Restaurati punta del naso, sopracciglia e busto.

13
loading ...