Accademia Nazionale dei Lincei <Rom> [Editor]
Monumenti antichi — 29.1923

Page: 411
DOI article: DOI Page: Citation link: 
https://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/monant1923/0218
License: Free access  - all rights reserved Use / Order
0.5
1 cm
facsimile
411

CAVLONIA

412

tivi, sembra fatta apposta per la installazione di un
villaggio preistorico. Percorrendone ripetute volte
la terrazza ed i rampanti, ed esaminando con atten-

Eliminata la possibilità di un abitato preisto-
rico, volsi il pensiero ad un piccolo quartiere su-
burbano di Caulonia attorno a qualche minore

soo iooo metri

Fio. 1.

zione i ciottoli onde il colle è cosparso, tutti in roccie
dure con prevalenza di quelle granitoidi, non mi è
però venuto fatto di trovare la più piccola traccia
di industria e di vita preistorica. Così fu a Caulonia
e sui colli di Locri, cotanto da me e dalla mia gente
percorsi, saggiati e torturati. Fu l'assoluta mancanza
di selce che rese diffìcile la vita alle tribù preistoriche,
in posizioni che pur avevano tante attrattive ?

santuario. E se un abitato fosse sorto colà, se ne
sarebbero avvertite le tracce, per quanto atte-
nuate, perchè gli scassi del secolo passato per la
vigna, e quelli attuali per rimetterla in efficenza,
e la costruzione della casa della Passoliera, ora
diruta, hanno messo sottosopra tutta la metà orien-
tale del colle, dove la terra non è poi molto pro-
fonda.
loading ...